rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Attualità

Abeti, presepi e proiezioni luminose: la Capitale s’illumina per le feste

Le nuove installazioni volute dal Campidoglio, dal presepe napoletano di Piazza del Popolo alle proiezioni sulle porte d’ingresso della città: tutte le novità

Spelacchio è in buona compagnia. Dal 18 dicembre sono arrivate nella Capitale nuove installazioni. Per un Natale che, a Roma, sarà vissuto all’insegna della speranza, il Campidoglio ha deciso di puntare sulle installazioni luminose.

In piazza del Risorgimento ha trovato posto un enorme albero di Natale. Si somma a tutti quelli che, nel corso delle ultime settimane, sono stati addobbati nei vari municipi della città. L’illuminazione dell’abete sistemato a Prati, che è stato donato da Confesercenti, è di grande impatto visivo.

I presepi

Ma non ci sono soltanto gli alberi di Natale. La città quest’anno è particolarmente ricca anche di presepi. Oltre alla Natività che la tradizione vuole sia presente a piazza San Pietro, ed al presepe “Pinelliano” recentemente restaurato che con le sue trentatré figure, ricorda a Piazza del Popolo com’era la Roma Ottocentesca, ha trovato posto a Roma anche un’altra natività. E’il “Presepe della Speranza”, promosso da Roma Capitale: è stato realizzato, sceondo la  tradizione napoletana, con le stesse tecniche esecutive del Settecento, caratterizzato da un forte messaggio dedicato all’attesa.

I presepi a Roma

Sulla Porta del Popolo gli angeli custodi

Ancora, fino al 6 gennaio 2021, sarà possibile assistere alla proiezione scenografica denominata “Custodes”, di Livia Cannella. L'installazione, realizzata in collaborazione con la Camera di Commercio, prende vita sulla Porta del Popolo. E' l' infatti che vengono proiettate le immagini di angeli custodi e "protettori" della città e dei suoi abitanti. La raffigurazione, ispirata ai più suggestivi e prestigiosi esemplari dell’arte antica e barocca che popolano dipinti, luoghi sacri, scorci urbani di Roma,  sarà accompagnata da sonorità sacre nello spazio antistante.

Un Natale di Speranza

Il 18 dicembre le  nuove installazioni sono state visitate della Sindaca. “Ho avuto il piacere di fare un tour per le vie della città e di vedere le tante iniziative organizzate per le festività natalizie - ha dichiarato Raggi -  Abbiamo voluto che la magia delle luci accompagnasse anche questo Natale diverso dagli altri come segno di speranza e ottimismo. Dopo l’accensione del nostro amato 'Spelacchio', degli alberi di Natale nei Municipi e delle luminarie in periferia e al centro, da oggi Roma accoglie altre installazioni luminose. Oltre ai presepi, che rappresentano la tradizione, con l’installazione artistica Custodes abbiamo voluto che su Porta del Popolo, una delle storiche porte di ingresso alla città, fossero proiettate immagini evocative di angeli custodi: rappresentano l’idea di protezione della città e di incoraggiamento per tutti i romani a vivere questo tempo di Natale con fiducia nel futuro”.

Natale e Covid: le regole da rispettare

Le altre illuminazioni

Come molti romani hanno avuto modo di apprezzare, dal 18 dicembre sono state illuminate Porte Ardeatine a Porta Latina. Uno spettacolo destinato a ripetersi per tutte le festività, con accensioni previste dalle 16.30 alle 22. Prosegue, inoltre a Piazza Navona fino al 6 gennaio, grazie alla collaborazione con Acea, lo spettacolo di light show. Ogni sera le tre fontane monumentali si illuminano di blu e sulla Fontana dei Quattro Fiumi, dalle 17 alle 21, ogni venti minuti, appare una proiezione in video-mapping che anima la fontana su tutti e quattro i lati con colore, musica e movimento. In via del Corso e in via Vittorio Veneto Acea già lo scorso 8 dicembre ha provveduto ad allestire le tradizionali luminarie natalizie.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abeti, presepi e proiezioni luminose: la Capitale s’illumina per le feste

RomaToday è in caricamento