Attualità Torre Maura / Viale di Torre Maura

"La tua bandiera sventola nel cuore del tifo romanista", murales per Antonio De Falchi a 32 anni dalla morte

Si rinnova la tradizione in via di Torre Maura, dove il giovane tifoso giallorosso era nato e cresciuto

Foto Facebook Marco De Falchi

Una tradizione che si rinnova ogni 4 giugno. I romanisti ed i gruppi della Curva Sud ricordano Antonio De Falchi, il giovane tifoso giallorosso morto il 4 giugno del 1989 dopo essere stato aggredito alla stazione di Milano dove era arrivato dalla Capitale per seguire il match fra Milan e Roma. Un ricordo che a 32 anni dalla morte del ragazzo di Torre Maura non si affievolisce. 

"La tua bandiera sventola sventola fiera nel cuore del tifo romanista. Curva Sud Antonio De Falchi". Questo uno dei murales a lettere cubitali realizzato in via di Torre Maura, dove il giovane tifoso romanista era nato e cresciuto. In terra un cuore, mezzo giallo e mezzo rosso con con la scritta "Antonio" accompagnata da due date:" 4-6-89" e "4-6-21". Murale comparso anche nella zona di Vigne Nuove che recita: "4 giugno 1989 Antonio De Falchi. Sei il nostro coro più bello",  firmato "I romanisti"

Ricordo che ha trovato il commento di Marco De Falchi, fratello di Antonio che sulla propria pagina facebook scrive: "Grazie mille a, tutti voi. Oggi si festeggia una ricorenza molto triste per noi e sicuramente x tutto il calcio. Ormai sono passati ben 32 anni da quel tragico 4 giugno 1989.un immenso grazie a voi che tenete ancora vivo il ricordo di Antonio"

Era il 4 giugno del 1989 quando Antonio De Falchi morì dopo essere stato aggredito nei pressi della stazione di Milano da quattro ultras milanisti. Un ricordo che anche quest'anno, come da diversi anni a questa parte, non è mancato a rimarcare un unico pensiero: "Antonio De Falchi vive". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La tua bandiera sventola nel cuore del tifo romanista", murales per Antonio De Falchi a 32 anni dalla morte

RomaToday è in caricamento