rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità

Addio alla professoressa Tedeschini Lalli primo rettore donna in Italia

Docente di Letteratura anglo-americana, scrittrice autorevole e apprezzata. Direttore dell’Istituto di Linguistica, Coordinatrice del Primo dottorato in studi americani

È morta nella giornata di ieri la professoressa Biancamaria Bosco Tedeschini Lalli, la prima Rettrice dell’Università degli Studi Roma Tre (dal 1992 al 1998). Aveva 94 anni. Fu la prima donna Rettrice di università in Italia. Docente di Letteratura anglo-americana, scrittrice autorevole e apprezzata. Direttore dell’Istituto di Linguistica, Coordinatrice del Primo Dottorato in Studi Americani.

Ha svolto ricerca e ha insegnato negli Stati Uniti presso numerose Università: Berkeley, Harvard, Stanford, Cornell e Virginia, Duke. Membro del Direttivo dell’Associazione Europea Studi Americani (1985-1990) e del Direttivo del Centro Studi Americani di Roma, è stata membro della Commissione Fulbright dal 1982 al 1992.

In seguito, è diventata presidente della Fondazione Levi-Montalcini Onlus - fondata nel 1992 dal premio Nobel per la medicina Rita Levi-Montalcini, per promuovere l’istruzione e la formazione professionale di bambine e giovani donne africane. È stata insignita di numerosi riconoscimenti, tra i tanti: Premio Femme d’Europe (Italia,1993); Premio Operosità (Ance, 1995); Premio Roma (Europa, 1996). Nel giugno del 2000 è stata insignita dell’onorificenza di Grande Ufficiale della Repubblica Italiana dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi, come Prima donna Rettore di Università in Italia.

A nome mio e dell’intera comunità accademica dell’Università degli Studi Roma Tre, esprimo il più sentito cordoglio per la scomparsa della prof.ssa Biancamaria Bosco Tedeschini Lalli, prima Rettrice del nostro Ateneo e prima Rettrice in Italia – ha dichiarato il Rettore, prof. Massimiliano Fiorucci. Nel corso dei suoi due mandati, dall’istituzione del nostro Ateneo fino al 1998, l’Università degli Studi Roma Tre ha conosciuto un notevole sviluppo e un progressivo radicamento nel territorio, oltre che un significativo ampliamento dell’offerta formativa e delle attività di ricerca. La ricordiamo non solo come una eccellente Rettrice ma anche come una brillante studiosa di letteratura anglo-americana e come una intellettuale fortemente impegnata anche nel sociale, nella sua veste di presidente della Fondazione Levi-Montalcini Onlus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio alla professoressa Tedeschini Lalli primo rettore donna in Italia

RomaToday è in caricamento