rotate-mobile
Martedì, 27 Febbraio 2024
Attualità

Lucarelli: "Montesano fa le prove di Ballando con la maglietta della Decima mas". Scoppia la polemica

La giornalista ha postato la foto su Twitter

“Vedo Montesano fare le prove di ‘Ballando’ con la maglietta della Decima mas che, se a qualcuno sfugge, è una formazione militare che ha combattuto accanto ai nazisti contro i partigiani, nonché simbolo del neofascismo”. Lo ha scritto Selvaggia Lucarelli su Twitter scatenando sui social e nella vita reale numerose polemiche. La giornalista, anche tra i giudici del noto programma in onda su Rai Uno ha postato anche una foto dell’attore Enrico Montesano, noto anche per le sue posizioni ‘no vax’ strillate nelle piazze italiane in tempo di Covid-19. 

Lo scatto postato da Selvaggia Lucarelli, frame di un video, ritrae l’attore romano con una maglia nera che riporta lo scudo della 10ma Mas sul petto e sul retro la scritta 'Memento Audere Semper', la celebre locuzione latina coniata da Gabriele D'Annunzio con la quale il poeta rendeva omaggio ai motoscafi Mas (Motoscafo armato silurante) in uso nella Grande Guerra.

Il tweet della Lucarelli ha immediatamente scatenato reazioni anche dalla politica. A commentare, tra i primi, Alessio D’Amato, assessore alla Sanità della Regione Lazio: “È una vergogna la provocazione di Enrico Montesano, prima no vax ora nostalgico del ventennio, che si presenta con la maglia della X mas. Ma che ci ha preso per cretini, una trasmissione bellissima e nazional popolare non può mandare messaggi di questo tipo, i vertici della RAI devono intervenire. Roma è città Medaglia d'Oro della resistenza, forse Montesano se lo è scordato”. 

Ancora, per il Partito democratico, il deputato Roberto Morassut: “Enrico Montesano è stato un artista di sinistra. Me lo ricordo quando venne eletto a Roma consigliere comunale nelle file del PDS e poi parlamentare europeo. Me lo ricordo anche negli spot elettorali del Partito Socialista Italiano. Per carità, si può anche cambiare opinione nella vita, ma cercare la benevolenza di nuovi presunti padroni indossando la maglietta di una formazione repubblichina guidata da un personaggio come Junio Valerio Borghese, protagonista di trame golpiste negli anni 60 e 70 questo no. È umiliate per chi lo fa. Montesano non ha bisogno di questo. Mantenga la sua dignità”.

Sul caso anche il senatore del Pd Francesco Verducci: “Al di là della provocazione vergognosa da parte di Montesano, quello che è intollerabile è che la Rai l'abbia permessa. Significa sdoganare simboli e richiami apertamente fascisti. Pazzesco che tutto questo avvenga in una TV italiana, il Paese che ha dovuto combattere contro la ferocia del fascismo per riconquistare la libertà. Ancora più inaccettabile che questa avvenga in una rete del servizio pubblico”. 

Per l’Anpi – Associazione Nazionale Partigiani d’Italia – il gesto di Montesano è: “Una vergogna che offende le vittime della criminalità nazifascista e la Resistenza, radice della Repubblica. Attendiamo seri provvedimenti dalla Commissione parlamentare di vigilanza sui servizi radiotelevisivi”. Reazioni anche nel mondo dello spettacolo. La cantautrice Fiorella Mannoia ha affidato a Twitter il suo pensiero: “Ma si, ora va bene tutto, divise naziste scambiate per travestimenti di carnevale, saluti romani, commemorazioni fasciste, faccette nere, che vuoi che sia un nostalgico attore con una maglietta della 10ma Mas. Pure te che vai a guarda'”. 
 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lucarelli: "Montesano fa le prove di Ballando con la maglietta della Decima mas". Scoppia la polemica

RomaToday è in caricamento