menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lanuvio come lo Utah: il monolite del deserto appare nel parco

La stele di metallo, alta tre metri e con scritte incomprensibili, eretta da ignoti a Villa Sforza Cesarini: il viaggio del misterioso monolite fa tappa vicino Roma. Altri due esemplari comparsi in Romania e California

Sorpresa e curiosità a Lanuvio dove è comparso un misterioso monolite: proprio come quello rinvenuto (e poi rimosso) nei giorni scorsi nel deserto dello Utah, simile a quelli trovati in Romania e anche in California, ad Atascadero. 

Il monolite di metallo installato a Lanuvio è alto oltre 3 metri ed è stato eretto da ignoti all’interno dell’area di Villa Sforza Cesarini, in prossimità dei resti del Portico degli Antonini.

Sul posto, così ha fatto sapere il Comune, sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale e le autorità cittadine: tutti vogliono svelare il mistero e la provenienza del monolite di Lanuvio. 

Una stele intorno alla quale è tanta la curiosità. Incomprensibili le scritte presenti su entrambi i lati della struttura: i Castelli e tutta Roma si interrogano. 

Lo scherzo di qualche buontempone, l’installazione di qualche artista alla ricerca di notorietà o una campagna pubblicitaria a questo punto ben riuscita: tutte le ipotesi sono in piedi. C'è chi sogna, magari il film del proprio regista del cuore; chi avanza tesi e chi si gode il nuovo arrivato a Villa Sforza Cesarini.

Una sola cosa è certa: il giro del mondo del misterioso monolite ha fatto tappa anche in Italia, a Lanuvio. E all’ombra dei Castelli, ma non solo, tutti vogliono svelare l’arcano. 
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

  • De Magna e beve

    12 "vizi" artigianali: nuovo regno del tiramisù apre a Roma

  • De Magna e beve

    Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento