rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Michele Caruso: "La telefonata a Chi l'Ha visto era concordata. Volevano fare audience"

Il disturbatore delle radio romane a Radio Cusano Campus: "E' stata la redazione a chiamarmi e a chiedere di fare questo scherzo"

Michele Caruso, il disturbatore delle radio romane, chiamando la diretta di Chi l'Ha visto è tornato alla ribalta. A Radio Cusano Campus, l'emittente dell'Università Niccolò Cusano, Caruso ha però raccontato un retroscena a Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori del programma ECG: "Perché ho rotto il patto fatto con voi in diretta di non disturbare più Federica Sciarelli? La telefonata era programmata. E' stata la redazione a chiamarmi e a chiedere di fare questo scherzo, perché così sarebbe aumentato l'audience. Era tutto preparato, tutto concordato con la redazione. Dovevo fare l'assalto verso la fine per far salire lo share". 

Mentre Arduini e Di Ciancio prendevano le distanze, Caruso ha aggiunto: "Sono pronto ad assumermi le responsabilità di quello che dico. Aggiungo che voglio querelare Monica Satta, che ha detto ieri durante Unomattina in Famiglia che sono un morto di fama. Mi hanno contatto quelli di Chi l'Ha Visto per fare audience. Era tutto combinato". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Michele Caruso: "La telefonata a Chi l'Ha visto era concordata. Volevano fare audience"

RomaToday è in caricamento