Domenica, 13 Giugno 2021
Attualità

Metro A: la stazione Barberini riaperta completamente, Spagna solo in uscita

Roma lentamente ritrova le sue fermate centrali della metropolitana. Atac si scusa per i disagi

Roma ritrova, lentamente, le sue fermate centrali della metropolitana. A quattro giorni dai guasti che hanno portato alla chiusura delle stazioni di Barberini e Spagna, aggiuntesi al duraturo blocco della fermata Repubblica, Atac annuncia il ritorno alla normalità o quasi. Dopo la riapertura della stazione Barberini, in uscita (venerdì) e anche in entrata (sabato mattina), dal tardo pomeriggio di oggi, sabato 15 dicembre, è possibile scendere anche alla metro Spagna dove però non si può invece salire. "I tecnici", informa Atac, "stanno lavorando per completare prima possibile le verifiche tecniche e consentire la fruizione della stazione anche ai passeggeri in ingresso". Nella stessa nota "Atac si scusa per i disagi".

Nessuna novità, e quindi resta ancora chiusa, la stazione Repubblica con i treni che transitano senza fermare. Qui sono ancora in corso gli accertamenti delle autorità a seguito dell'incidente che ha determinato il crollo della scala mobile avvenuto nella serata di martedì 23 ottobre, (qui il video)

Un po' di luce in questo dicembre nero. Dall'ascensore al montascale, passando per i tornelli e appunto le scale mobili. La lista degli impianti non utilizzabili o utilizzabili parzialmente, come si legge sul sito di Atac, è lunga.

Termini, Manzoni, Cornelia, Cipro, Spagna, Lucio Sestio, Porta Furba, Colli Albani, Baldo degli Ubaldi, Re di Roma, Subaugusta, Furio Camillo, Flaminio e Ponte Lungo sulla metro A. 

Policlinico, Magliana, Castro Pretorio, Bologna, Ponte Mammolo, Conca d'Oro, Pietralata, Policlicnico, Circo Massimo, Laurentina, Rebibbia e Laurentina sulle metro B.

Per quanto riguarda la stazione Repubblica, poi, secondo la Procura di Roma le scale mobili della stazione non sono collassate perché i tifosi del Cska Mosca saltavano. Forse per un cedimento di rampa, oppure per la rottura di un pezzo meccanico. Una causa, questa, che verrà analizzata in seguito.

Il procuratore aggiunto Nunzia D'Elia e il pubblico ministero Francesco Dall'Olio hanno iscritto nel registro degli indagati tre dirigenti Atac ed il responsabile legale della società che, dal 2017, si è aggiudicata la manutenzione degli impianti delle scale mobili. L'accusa è di disastro colposo e lesioni personali [qui l'articolo completo]. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Metro A: la stazione Barberini riaperta completamente, Spagna solo in uscita

RomaToday è in caricamento