menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I riti della Settimana Santa a Roma: tutte le informazioni

Il calendario delle celebrazioni nella basilica di San Giovanni in Laterano per le giornate di Giovedì Santo, Venerdì Santo e Sabato Santo

Triduo pasquale nella Basilica di san Giovanni Laterano: i riti della Settimana santa saranno celebrati dal Vicario Angelo De Donatis. Il Vicario sarà anche accanto a Papa Francesco nella basilica di San Pietro, per concelebrare la Messa Crismale presieduta dal Santo Padre la mattina del Giovedi Santo.

Misure di contenimento

In accordo con le misure di contenimento della pandemia,  i fedeli dovranno partecipare ai riti della Settimana Santa nella parrocchia di appartenenza o comunque in una chiesa vicina alla propria abitazione; per quanti saranno impossibilitati sarò possibile seguire le diverse liturgie di Papa Francesco, in diretta televisiva – su Vatican Media, Vatican News, Tv2000 (canale 28) e su Telepace (canale 73 e 214; 515 di Sky) – nonché sulla pagina Facebook della diocesi di Roma.

Battesimi nella notte di Pasqua

Nella Veglia Pasquale, nella cattedrale di Roma, il cardinale De Donatis battezzerà sei catecumeni (tre donne e tre uomini): un momento significativo, anche perché dopo due anni si celebreranno di nuovo i Sacramenti dell’iniziazione cristiana degli adulti nella notte di Pasqua, mentre lo scorso anno furono celebrati nella solennità dei Santi Pietro e Paolo, il 29 giugno. 

«Questi catecumeni, come anche gli altri che saranno battezzati nelle parrocchie di provenienza – sottolineano don Andrea Cavallini, direttore dell’Ufficio catechistico della diocesi di Roma, e suor Pina Ester De Prisco, responsabile diocesana per il Servizio del catecumenato – hanno avuto un percorso articolato: sono all’inizio della vita cristiana e non è stato semplice vivere il periodo della pandemia con tutte le restrizioni, eppure nonostante tutto hanno cercato di andare avanti e rimodularsi in base a ciò che gli veniva chiesto.».

Gli orari

Il calendario delle celebrazioni prevede per il primo aprile in occasione del Giovedì Santo, la Messa in Coena Domini alle ore 18. Venerdì Santo, sempre alle 18, il Vicario presiederà la celebrazione della Passione del Signore. Infine sabato 3 aprile, alle ore 19, celebrerà la Veglia di Pasqua. 

Partecipazione a distanza

In occasione del Triduo Pasquale, l’Ufficio liturgico ha preparato delle schede scaricabili dal sito www.diocesidiroma.it per partecipare anche tra le mura domestiche. Si tratta di sette schede, dedicate al Giovedì Santo, al Venerdì Santo, al Sabato Santo, ai defunti della settimana, alla preparazione alla veglia, alla colazione pasquale, alla benedizione della mensa di Pasqua. Sono pensate per le famiglie della diocesi, e prevedono il coinvolgimento dei bambini.  «L’itinerario celebrativo che viviamo- spiega il direttore dell’Ufficio liturgico padre giuseppe Midili.- in parrocchia è favorito e raggiunge maggiori frutti spirituali se viene preparato da una preghiera domestica e continua dopo a risuonare anche tra le mura domestiche in un tempo di contemplazione orante, secondo l’antica tradizione mistagogica, di iniziazione al mistero».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento