rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Attualità Centocelle / Viale Palmiro Togliatti

Piove nel centro carni, lo sfogo degli operatori del mercato dei fiori: "Sembra una barzelletta"

La pioggia caduta sulla città nella notte ha iniziato a infiltrarsi dentro la struttura sulla Togliatti dove gli operatori sono stati trasferiti dopo il crollo del soffitto al Trionfale

Non hanno fatto in tempo a prendere dimestichezza con la nuova sistemazione, che gli operatori del mercato dei fiori fanno già i conti con i primi, previsti problemi. Da lunedì mattina infatti piove, letteralmente, all’interno del centro carni di viale Togliatti, dove sono stati trasferiti dalla sede di Trionfale. Trasferimento necessario perché la struttura era considerata pericolante, e perché le infiltrazioni avevano fatto crollare una porzione di soffitto costringendo vigili del fuoco e tecnici comunali a dichiarare l’edificio inagibile.

“Sembra una barzelletta - commenta amaro Patrizio Leoni, uno degli operatori del mercato, che ha documentato la ‘pioggia’ con un video - Ci hanno mandato via dal Trionfale perché ci pioveva dentro, ora siamo qui e piove ugualmente. Siamo arrivati stanotte, pioveva e dopo un’oretta ha iniziato a cadere acqua dentro il centro carni. Una situazione che aggrava i problemi già esistenti: qui non ci sono né gli spazi né la situazione adatti a farci lavorare. Al Trionfale occupavamo circa 4.000 metri quadrati, escludendo i magazzini, al centro carni ne abbiamo poco più di 2.000. Non abbiamo le celle frigorifero, non abbiamo le prese, non abbiamo le luci. Venerdì abbiamo ricevuto una visita dell’assessora Lucarelli, che ha seguito la vicenda e ci ha riconvocati per mercoledì per discutere degli scenari futuri”.

A oggi infatti non è chiaro cosa accadrà agli operatori del mercato dei fiori, e le ipotesi sul tavolo sono diverse: il Comune punta a trovare una sistemazione definitiva in un edificio che possa accoglierli e che non è però ancora stato individuato, nel frattempo sta valutando l’ipotesi di spostarli per un anno in una sede di proprietà di privati, pagando un affitto. Resta aperta l’ipotesi di un trasferimento alla Nuova Fiera di Roma, da cui è arrivata una manifestazione di interesse: “A quanto abbiamo capito, il Comune sta valutando questa soluzione o la permanenza nel centro carni - prosegue Leoni - Una parte di operatori preferirebbe la Nuova Fiera di Roma, ma anche lì si tratterebbe di un’area vuota e non adeguata alle nostre esigenze, che andrebbe completamente allestita. Noi però vogliamo risposte, siamo stati lasciati in mezzo a una strada senza sapere cosa fare per settimane, poi ci hanno spostato al centro carni dove le problematiche restano e ci impediscono di lavorare al meglio. La situazione è tutt’altro che risolta o definita”

Quella di spostare temporaneamente gli operatori al centro carni della Togliatti, evitando così di pagare un canone di locazione, era già emersa in una commissione del marzo 2022, ma tutto era rimasto nel campo delle ipotesi, fermo, sino a quando il crollo e la dichiarazione di inagibilità non hanno costretto a muoversi in urgenza. Il centro carni è quindi diventata la soluzione tampone, e gli operatori del mercato vi si sono trasferiti a fine ottobre. Le criticità però sono emerse subito, soprattutto per una questione di spazi - hanno a disposizione poco già di 2.200 metri quadrati - ma anche per quella che viene ritenuta una sistemazione poco adeguata alle esigenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piove nel centro carni, lo sfogo degli operatori del mercato dei fiori: "Sembra una barzelletta"

RomaToday è in caricamento