menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“I cittadini che vivono davanti al Mercato dei Fiori non possono dormire”

Petizione online per lo spostamento o una nuova regolamentazione dell’area commercio all’ingrosso del Trionfale: “Parcheggi selvaggi, strade intasate, marciapiedi distrutti e inquinamento acustico: qui è invivibile”

Arriva una raccolta di firme online per chiedere al comune di Roma di intervenire in favore dei cittadini che vivono nei pressi del “Mercato dei Fiori” sito in via Trionfale 40. Uno spazio commerciale da oltre 4mila metri quadrati che viene definito “fatiscente e costantemente in manutenzione” e che rimane un punto di riferimento italiano per il commercio all’ingrosso di prodotti florovivaistici che, è la lamentela dei promotori, starebbe rendendo la vita impossibile ai residenti dell’area.

Si legge sulla petizione lanciata su Change.org: “L’attività di scarico merci che è stata concessa e autorizzata dal Comune di Roma avviene durante la notte, esattamente dalle 02:00 alle 08:00: almeno 30/40 vetture tra camion e “apette”  e circa 100 operai iniziano il loro viavai con i carrelli in alluminio sull’asfalto, provocando un rumore insopportabile”. Non manca il caratteristico vociare dell’area di mercato che impedirebbe il normale riposo agli abitanti del quartiere Trionfale: e “come se non bastasse, è vietato parcheggiare nelle vie limitrofe al mercato per lasciar spazio ai camion, costringendo almeno 500 persone a trovare un parcheggio in vie limitrofe entro le 02:00. Molti camion, tuttavia, per comodità, parcheggiano in doppia fila. Il tutto avviene in presenza di operatori della Polizia Municipale, dediti a multare però i cittadini che violano il divieto di sosta”.

La petizione va avanti elencando i problemi causati da “parcheggi selvaggi, strade intasate, marciapiedi distrutti e inquinamento acustico” e ricordando le diverse richieste di intervento che fin dal 2013 sono state rivolte alle istituzioni per ottenere degli interventi di più stringente regolamentazione o, è il reale auspicio dei promotori, uno spostamento dell’area: :“Il Mercato Dei Fiori, ad oggi, viola l’art. 659 del c.p. ed opera quindi in maniera anticostituzionale secondo l’art. 32 della nostra Costituzione! Chiediamo che l’intero lavoro di scarico merci venga eseguito in orari consoni al rispetto della Legge Italiana e della Costituzione Italiana, in modo da non ledere alla salute psicofisica di chi vive nei pressi di tale attività. In caso ciò non sia possibile, chiediamo che l’intera attività venga svolta in altro luogo consono, come in realtà programmato anni fa, e non nel centro di Roma”. In effetti è da moltissimi anni che si parla di trasferire la zona commerciale dal Trionfale ad un'area più esterna; si ipotizzava un'area in zona Magliana, in un ex stabilimento della Fiat, ma i veti incrociati dei territori, spaventati dall'afflusso di traffico che questa struttura comporta, finora non hanno permesso che l'intenzione diventasse realtà. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Daniele De Rossi ricoverato allo Spallanzani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento