menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, 22 medici morti nel Lazio: l'Ordine di Roma pianta un albero per ricordarli

"È importante - afferma il presidente dell'Omceo capitolino, Antonio Magi - ricordare tutti i colleghi scomparsi nell'adempimento del loro dovere"

Oltre 310 medici, in Italia, hanno perso la vita durante la pandemia. Nel Lazio, ad oggi, sono 22 i medici morti per Covid, l'ultimo pochi giorni fa a Tivoli.

Per ricordarli tutti l'Ordine di Roma ha deciso di piantare un ulivo, pianta dall'alto valore simbolico di pace e rinascita, e di scoprire una targa con il testo tratto dal giuramento d'Ippocrate. La cerimonia commemorativa si svolgerà oggi nella sede dell'Ordine provinciale di Roma dei medici chirurghi e odontoiatri, in occasione della Giornata del personale sanitario, sociosanitario, socioassistenziale e del volontariato, istituita dal Parlamento e che si celebra in tutt'Italia il 20 febbraio, la data in cui un anno fa a Codogno, all'Ospedale civico, veniva individuato il 'paziente 1'.

"È importante - afferma il presidente dell'Omceo capitolino, Antonio Magi - ricordare tutti i colleghi scomparsi nell'adempimento del loro dovere. Da un anno circa la nostra attenzione è catturata dalla pandemia e dai gravi lutti che questa sta generando tra i professionisti sanitari e non solo. Non possiamo però dimenticare anche gli altri colleghi, in particolar modo le donne, vittime di aggressioni drammatiche, feroci al punto da fargli perdere la vita mentre svolgevano il loro lavoro nel rispetto del codice deontologico".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento