menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Ansa

Foto Ansa

Coronavirus, Massimo Carminati positivo al Covid: a rischio l'udienza

I giudici della prima sezione della Corte d'Appello, alla luce della sentenza della Cassazione che il 22 ottobre scorso ha fatto cadere per tutti il 416 bis, sono chiamati a ridefinire le condanne

Massimo Carminati è positivo al Coronavirus. L'ex Nar è asintomatico e in isolamento domiciliare insieme con la moglie dopo essere risultato positivo al Covid-19.

La difesa di Carminati, a quanto si apprende, ha presentato istanza oggi per chiedere il rinvio dell'udienza fissata per domani al processo d'Appello Bis per rideterminare le pene per una ventina di imputati, tra cui anche Salvatore Buzzi.

Carminati era stato scarcerato lo scorso giugno per decorrenza dei termini di custodia cautelare nell'ambito del processo al 'Mondo di Mezzo'.

Massimo Carminati: disposto l'obbligo di dimora

I giudici della prima sezione della Corte d'Appello, alla luce della sentenza della Cassazione che il 22 ottobre scorso ha fatto cadere per tutti il 416 bis, sono chiamati a ridefinire le condanne per Carminati, dopo una detenzione durata 5 anni e 7 mesi, e per gli altri imputati, tra i quali anche Riccardo Brugia, l'ex consigliere regionale Luca Gramazio e l'ex ad di Ama Franco Panzironi.

Massimo Carminati, dopo la decisione di scarcerazione, è stato obbligato a restare a Sacrofano. Il tutto dopo che la Suprema Corte pubblicò le motivazioni della sentenza dell'inchiesta Mondo di Mezzo ripercorrendo le fasi del processo e fissando alcuni principi di diritto sia in tema di associazione mafiosa, sia nella materia dei reati contro la pubblica amministrazione. 

La Corte, infatti, ha escluso il carattere mafioso dell'associazione contestata agli imputati e riaffermando l'esistenza, già ritenuta nel processo di primo grado, di due distinte associazioni per delinquere semplici "l'una dedita prevalentemente a reati di estorsione, l'altra facente capo a Buzzi e Carminati, impegnata in una continua attività di corruzione nei confronti di funzionari e politici gravitanti nell’amministrazione comunale romana ovvero in enti a questa collegati".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento