Attualità Centro Storico / Piazza della Bocca della Verità

No mask a Roma: fischi contro Zingaretti, Raggi e Mattarella. Speranza: "Piazza negazionista fa rabbrividire"

Durissimo il commento del ministro alla Salute Roberto Speranza. Messaggi di condanna anche dai Verdi, dal Pd e della sindaca Raggi

Circa 1500 i no mask che nella giornata di sabato si sono dati appuntamento al piazza Bocca della Verità dietro lo striscione “Noi siamo il popolo”. L’ondata dei negazionisti approdata nella capitale da viarie parti d’Italia ha lanciato diversi messaggi, tra questi: “No al racket dei vaccini”, “Fuori la mafia dallo Stato”, “andrà come dicono loro”, “No verità, no libertà”.

Non sono mancati però i manifestanti che hanno deciso di indossare la mascherina perché “Prevenire è meglio che curare”. Sul palco con il logo 'Il popolo delle mamme', montato per l’occasione, anche il leader di Forza Nuova Giuliano Castellino.

Durissimo il commento del ministro alla Salute Roberto Speranza: “Vedere una piazza di negazionisti fa rabbrividire. L'Italia ha pagato un prezzo altissimo anche in termini di vite umane, oltre 35mila persone e il mondo, l'Europa e' ancora in una situazione difficile”.

Tanti i commenti di condanna, a iniziare dal segretario del Pd romano Andrea Casu: “La manifestazione dei negazionisti è una ferita aperta nel cuore della Capitale: tutte le forze politiche devono prendere le distanze da chi sta scendendo in piazza per umiliare le vittime di Covid19 e le famiglie, i sacrifici degli operatori della sanità e di tutti gli italiani”.

Il video della piazza dei negazionisti a Roma

Sugli stessi toni anche i Verdi: “Queste persone non solo offendono la memoria delle vittime, ma mettono in pericolo il Paese in una fase così delicata di questa drammatica battaglia – hanno commentato Elena Grandi, co-portavoce nazionale dei Verdi e Luana Zanella, membro dell'Esecutivo Nazionale dei Verdi - Leggere slogan come 'no alla dittatura sanitaria'- proseguono le ambientaliste- e' uno schiaffo a tutte quelle persone che da mesi stanno combattendo in prima linea contro un nemico che non e' ancora stato battuto”.

“Un errore” aveva definito Nicola Zingaretti, presidente della Regione Lazio la manifestazione di sabato: "Zingaretti non ci faremo intimidire da te. Le denunce si moltiplicheranno" hanno risposto dal palco alla Bocca della verità i negazionisti. al segretario del Pd che aveva chiesto di annullare la manifestazione. “A Roma scenderanno in piazza degli irresponsabili. Negare diffusione del coronavirus è sfregio a migliaia di vittime e a chi ha lottato in prima linea negli ospedali. Per neofascisti che fomentano l'odio risposta migliore è nel grande senso di comunità della nostra città” ha commentato infine la sindaca Virginia Raggi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

No mask a Roma: fischi contro Zingaretti, Raggi e Mattarella. Speranza: "Piazza negazionista fa rabbrividire"

RomaToday è in caricamento