rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, l'indice Rt nel Lazio torna sopra 1. Con Lombardia e Veneto tra le regioni "a rischio alto"

A stabilirlo il monitoraggio dell'Istituto superiore di sanità. La Regione Lazio: "Incidenza settimanale dei contagi resta invariata"

"Nel Lazio il valore Rt complessivo è all'1,04". Lo fa sapere l'Unità di crisi Covid della Regione Lazio. Per valore Rt si intende l'indice di trasmissibilità del coronavirus, tra i parametri più importanti per valutare l'andamento del contagio sul territorio. L'aumento del valore, in sé non positivo, era già stato segnalato dall'Istituto superiore di sanità (Iss) nel monitoraggio relativo relativo alla settimana 7 - 13 dicembre (aggiornati al 16). 

Il bollettino con i dati del 19 dicembre

Quando l'Rt super l'1, si passa allo scenario 2 (sono 4 in totale gli scenari e servono a individuare il grado di gravità generale della diffusione del virus sul territorio), riguardante secondo la definizione dell'Iss una "situazione di trasmissibilità sostenuta e diffusa ma gestibile dal sistema sanitario nel breve e medio periodo". Il Lazio è così tra le tre regioni con il rischio più alto, insieme a Lombardia e Veneto. 

Dalla Regione è stato poi precisato: "Nella città di Roma il valore è sotto a 1 e precisamente a 0.98. L'Rt nelle province: a Viterbo 0.53, a Latina 1.65, a Frosinone 1.04 e a Rieti 1.03. Migliora di 3 punti il tasso di occupazione dei posti letto di area medica e di 2 punti il tasso di occupazione dei posti letto di malattie intensive. In miglioramento la conclusione delle indagini epidemiologiche per ricerca contatti stretti al 93%. L'incidenza settimanale per 100 mila abitanti resta invariata".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'indice Rt nel Lazio torna sopra 1. Con Lombardia e Veneto tra le regioni "a rischio alto"

RomaToday è in caricamento