rotate-mobile
Lunedì, 3 Ottobre 2022
Attualità

La sperimentazione antiCovid su venti mezzi Cotral

Coperture su parti esposte con polimeri plastici e lega di rame, l'azienda: "Se sarà un successo l'intera flotta sarà equipaggiata"

Pullman antiCovid, parte la sperimentazione del Cotral. Coperture per braccioli e maniglie, coperture per aste tientibene e per le pulsantiere di prenotazione delle fermate sia per normodotati che disabili: ecco gli elementi di sicurezza che saranno installati, in via sperimentale, su venti vetture della flotta blu della Regione Lazio: saranno realizzate con materiali plastici ampiamente usati nell'industria protesica e biomedicale, in materiali capaci di autopulirsi.

Lo scorso aprile sono stati i Carabinieri dei NAS ad ispezionare i mezzi pubblici in tutta Italia e anche nel Lazio. Lle vetture Cotral sono sanificate anche "quattro volte al giorno", fa sapere l'azienda a Roma Today, tuttavia "basta un solo passeggero positivo che salga sul servizio di linea" per lasciare eventuali tracce virali. 

L'azienda si è così decisa ad avanzare un progetto sperimentale per "elevare il livello di igiene sul mezzo pubblico in maniera strutturale". Bisogna infatti ricordare che dopo cinque minuti un virus o un batterio lasciato su una superficie solida perde carica virale: "La nostra modalità di sperimentazione è validata in ambito medico e certificata da enti di sicura autorevolezza come l'Istituto Pasteur", spiegano da Cotral: "Lavoreremo con 16 autobus equipaggiati con questi nuovi dispositivi e altri quattro con la funzione di gruppo di controllo. Ci saranno ulteriori rilevazioni da parte di enti terzi. Se la sperimentazione avrà esito favorevole", continuano da Cotral, "sarà installata su tutta la flotta". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La sperimentazione antiCovid su venti mezzi Cotral

RomaToday è in caricamento