rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità Valmelaina / Via Rodolfo Valentino

Muffa sulle pareti e aria irrespirabile. La vita in una casa Ater di Mafalda, malata oncologica

A 84 anni è costretta a lavarsi dalla vicina per non subire gli effetti di un'infiltrazione segnalata oltre un anno fa

Un'intera parete e una porzione del soffitto del bagno ricoperte di muffa, tanto da aver cambiato colore. Aria irrespirabile che costringe ad indossare una mascherina. Sono queste le condizioni in cui vive Mafalda, 84 anni, inquilina di un alloggio popolare di proprietà dell'Ater a Vigne Nuove, nel III municipio.

L'alloggio Ater pieno di muffa

La sua storia viene portata all'attenzione pubblica da Asia-Usb, sindacato di base che si occupa della tutela degli inquilini delle case Erp a Roma e non solo. Siamo in via Rodolfo Valentino, quartiere popolare e popoloso di Vigne Nuove. Mafalda, 84 anni, è una malata oncologica e periodicamente si reca all'ospedale per la chemioterapia. Il suo bagno è quasi completamente ricoperto da muffa, in quantità preoccupante e pericolosa per la salute. 

Infiltrazioni segnalate a marzo 2023

casa ater muffa vigne nuove soffitto

"La signora si è rivolta a noi - racconta Fabio Catalano di Asia-Usb Roma - perché da molto segnala ad Ater il suo problema, ma non viene risolto". Già a marzo 2023, come racconta Mafalda "avevo fatto presente che si erano create delle infiltrazioni, dovute ad un guasto ai tubi del sistema di riscaldamento. Sono venuti i tecnici della ditta incaricata, hanno fatto il sopralluogo, ma poi non è successo nulla". Più che altro la muffa si è estesa, ricoprendo tutta la parete dello specchio sopra il lavandino, arrivando anche sul soffitto: "E inizia a vedersi anche in altre stanze della casa". 

VIDEO | Benvenuti nella case del Comune di Roma dove si vive tra infiltrazioni d'acqua e muffa

"Faccio la doccia dalla vicina"

Come testimonia Mafalda, l'aria è ormai irrespirabile: "Devo usare la mascherina - conferma - e spesso per lavarmi, farmi una doccia, chiedo alla vicina. Perché qua è impossibile stare". "Una salute già compromessa dalla patologia - aggiunge Catalano - messa ulteriormente a rischio da abbondanti formazioni di muffa. Anche nei piani sottostanti abbiamo verificato che la situazione si sta palesando, seppur molto meno grave". 

"La Regione Lazio vuole cambiare la legge sulle case popolari - commenta Catalano a RomaToday - mettendo fuori casa le persone, alzando i canoni, applicando contratti 4+4 come se fossimo nel mercato privato, come se Ater fosse un normale padrone di casa che pensa a fare reddito e poi lascia che la gente viva in queste condizioni". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muffa sulle pareti e aria irrespirabile. La vita in una casa Ater di Mafalda, malata oncologica

RomaToday è in caricamento