rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Attualità

Il volo umanitario che ha salvato profughi ucraini: mamma e figlia portate al Bambin Gesù

Il primo volo di evacuazione medica dei rifugiati ucraini è decollato alle ore 10 di domenica mattina dall'aeroporto di Fiumicino

Profughi ucraini, con i loro accompagnatori, sono arrivati poco prima delle 20 di domenica all'aeroporto di Fiumicino con un aereo Atr 72 della Guardia di finanza. Si tratta del primo volo umanitario dei baschi verdi per l'evacuazione medica dalla Polonia dei rifugiati ucraini.

Una operazione che si è svolta sotto l'egida del dipartimento della protezione civile e con la collaborazione della regione Lazio, attraverso un team medico specializzato Ares 118. Ad attendere l'aereo con i pazienti mezzi e personale sanitario ed una pattuglia dei militari della finanza in forza all'aeroporto di Fiumicino per prestare supporto agli operatori. 

Il team medico a bordo ha poi portato mamma e figlia alll'ospedale pediatrico Bambino Gesù per le cure del caso. Un ringraziamento al personale dell'Ares 118, al personale dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù e alla guardia di finanza. Il servizio sanitario della regione Lazio è in prima linea per accogliere e curare le persone che stanno vivendo questo tragico momento", ha commento l'assessore alla sanità laziale Alessio D'Amato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il volo umanitario che ha salvato profughi ucraini: mamma e figlia portate al Bambin Gesù

RomaToday è in caricamento