Gigi Proietti, la famiglia: Sagitta Alter, il grande amore, e le due figlie Susanna e Carlotta

Sagitta Alter svedese, ex guida turistica gli è rimasta accanto fino alla fine. Dalla loro unione mai ufficializzata con le nozze sono nate due figlie, Susanna e Carlotta

Gigi Proietti in posa con la figlia Carlotta durante il photocall in occasione della presentazione della Collection di 4 film per la tv: 'Una pallottola nel cuore ', nella sede della Rai di viale Mazzini, 22 ottobre 2014, a Roma. ANSA/Stringer

Gigi Proietti grande attore, mattatore, un personaggio, sì, ma anche, soprattutto, persona: compagno fedele di Sagitta Alter da 58 anni e padre di due figlie, Susanna e Carlotta, al suo fianco Gigi Proietti ha avuto le donne della sua vita sempre, fino a quella maledetta fine scritta oggi, proprio nel giorno del suo 80esimo compleanno. “Che dobbiamo fa'? La data è quella che è, il 2 novembre…”, aveva sempre ironizzato lui. Immenso.

Chi è Sagitta Alter, l’ex guida turistica svedese compagna di Gigi Proietti

Schiva e riservata, Sagitta Alter, svedese ex guida turistica, è stata accanto a Gigi Proietti per 58 anni. I due si conobbero in Italia, nel 1962, quando lui, 22enne, era ancora all’inizio della sua carriera e iniziava ad esibirsi come cantante in alcuni locali di Roma. Tra i due mai una crisi, mai un pettegolezzo, nulla che desse adito a parlare di loro: d’altronde, gli amori, quelli veri, nascono e crescono senza proclami, e il loro questo era, sentimento, non manifesto, di quelli che non affrontano il passo del matrimonio per avere un contratto che li ufficializzi come fatti l’uno per l’altra. “In realtà è una domanda che mi fanno proprio tutti… La verità è che io e Sagitta non ci pensiamo più” confidò lui in un’intervista a Di Più: “Non ci tenevamo particolarmente al matrimonio quando eravamo giovani, ma non lo escludiamo. Chissà, magari un giorno ci guarderemo e ci verrà voglia di compiere anche questo passo… Anche se il traguardo più bello, quello di costruire una famiglia unita, siamo già riusciti a realizzarlo”.

Susanna e Carlotta, le figlie adorate di Gigi Proietti

Una famiglia, già. Quella costruita insieme a Sagitta e alle loro figlie Susanna e Carlotta, di 42 e 37 anni, entrambe immerse nel mondo dello spettacolo: la primogenita dietro le quinte, mentre, Carlotta, la più estroversa, in scena come papà, da cantante e cantautrice. “I miei primi ricordi sono tutti uguali: io, mia madre e mia sorella sedute in prima fila, e a fine spettacolo una coda di persone adoranti che volevano stringergli la mano”, uno dei tanti ricordi di Susanna bambina raccontati in un’intervista al Corriere della Sera: “Mi dava fastidio, a più di uno avrei dato un morso. Faceva strano perché dentro casa eravamo una famiglia davvero normale, ma quando uscivamo eravamo circondati da scocciatori, dal mio punto di vista, che volevano l’autografo”.

Carlotta, invece, in un’occasione confidò un episodio famigliare che desse l’idea di come, tra papà Gigi e mamma Sagitta, la ‘dura’ della coppia fosse stata proprio lei. “A 14 anni avevo già il vizio del fumo. E una mattina, a  scuola, insieme con un paio di miei compagni di classe, mi nascosi per accendere una sigaretta. Una professoressa ci vide e lo spifferò  alla preside. ‘Avvertiremo subito le vostre famiglie’, disse alzando la voce. Tornai a casa terrorizzata”, raccontò Carlotta: “Mamma era davanti la porta, scura in volto. ‘Ha telefonato la scuola, so che ti hanno scoperta mentre fumavi. E adesso a Papà glielo dici tu. Andai da mio padre. Bussai alla porta del suo studio. ‘Devo confessarti una cosa, papà’. Lui stava sfogliando il giornale. Alzò lo sguardo. ‘Dimmi, amore di papà, che c’è?”. “Ecco, vedi….. Stamattina a scuola  mi hanno scoperta  a fumare una sigaretta”. Sorpreso  mi domandò:  ‘E perché, non si può fumare a scuola?”.

“Di una decisione scandinava” è la definizione che Carlotta ha dato della madre sempre accanto a lei e alla sorella anche quando il compagno era tanto impegnato nel suo lavoro. Le liti, certo che ci sono state, ma poi finiva là e si andava avanti. “Mia madre ormai è rassegnata alla pigrizia di papà. Ma si arrabbia ancora su come veste Mio padre ad esempio  si allaccia la giacca a tre bottoni, dalla prima all’ultima asola. Mamma gliela fa aprire. E iniziano a discutere”, disse di mamma e papà Carlotta: “Lo fanno tutti i giorni. Per stupidaggini. Tengono vivo il rapporto, in questo modo. Ma si vede che si amano come fosse il primo giorno”.
da Today.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Coronavirus, a Roma 1306 nuovi casi. D'Amato condanna: "Assurde le scene viste nei centri commerciali"

Torna su
RomaToday è in caricamento