rotate-mobile
Domenica, 16 Giugno 2024
Attualità Centro Storico / Piazza del Popolo

Il generale Taurelli Salimbeni nuovo comandante della Legione carabinieri Lazio

Proveniente dalla Legione carabinieri Lombardia prende il posto del generale Antonio De Vita, che ha assunto l'incarico di comandante interregionale carabinieri Ogaden

Cambio al vertice. Il generale di corpo d’armata Antonio de Vita ha ceduto oggi il comando della Legione carabinieri Lazio al generale di divisione Andrea Taurelli Salimbeni nel corso di una cerimonia all’interno della Caserma Giacomo Acqua di piazza del Popolo, alla presenza del generale di corpo d’armata Enzo Bernardini, comandante interregionale carabinieri Podgora.

L’arrivo al comando della Legione Lazio il 19 luglio del 2021 era stato un ritorno nella Capitale per il generale de Vita dove aveva già retto per due anni il comando provinciale di Roma, dal 2016 al 2018, e da dove andò via per assumere il comando della Legione carabinieri Lombardia.

Il generale de Vita, dopo aver salutato le numerose Autorità presenti, ha rivolto a tutti i militari delle diverse articolazioni della Legione un sentito plauso per l’elevatissimo e corale impegno profuso nel corso dei suoi due anni di comando, caratterizzato dalle naturali difficoltà gestionali – sotto il profilo operativo, del personale e logistico-amministrativo – derivanti dalle singole realtà territoriali delle province laziali e in particolare per gli importanti eventi avvenuti nella Capitale, con cui l’Arma dei carabinieri si è dovuta cimentare, dal G20 dell’ottobre 2021 alla morte del Papa emerito Benedetto XVI. Sono stati inoltre eseguiti importanti interventi sul fronte della logistica, con l’inaugurazione di nuove caserme e la realizzazione di nuovi progetti. 

Generale Taurelli Salimbeni nuovo comandante Legione carabinieri Lazio

Nel corso della cerimonia, il generale de Vita ha altresì voluto ringraziare l’Arma in congedo, per la costante e preziosa attività sociale svolta, la rappresentanza militare per gli spunti di proficua e propositiva collaborazione offerti, nonché esprimere un sincero e affettuoso pensiero ai militari deceduti, ai feriti in servizio e ai loro familiari.

Il generale di corpo d’armata Antonio de Vita lascia il suo incarico per assumere quello di comandante interregionale carabinieri Ogaden, con sede a Napoli, con competenza sulle regioni Campania, Puglia, Basilicata, Abruzzo e Molise e a lui subentra il generale di divisione Taurelli Salimbeni, proveniente da Milano, dove dal mese di settembre 2020 ha ricoperto l’incarico di comandante della Legione carabinieri Lombardia. 

Il generale di divisione Taurelli Salimbeni

 Il generale di divisione Taurelli Salimbeni, nato a Roma l’11 gennaio 1965 è coniugato con Maria Cristina e padre di due figlie, ha intrapreso la carriera militare nel 1980, frequentando i corsi della scuola militare Nunziatella di Napoli, il 165° corso dell’Accademia militare di Modena e della Scuola di applicazione aarabinieri in Roma.

Laureato in Giurisprudenza e in Scienze della sicurezza interna ed esterna, conoscitore della lingua inglese, ha conseguito il master in Studi internazionali strategico-militari. Ha frequentato, da maggiore, il 2° Corso Superiore di Stato maggiore interforze presso il centro alti studi per la difesa in Roma. Con i gradi di tenente e capitano, è stato comandante di plotone presso il II Battaglione della Scuola allievi sottufficiali di Firenze, comandante di Plotone carabinieri all’accademia militare di Modena, comandante della compagnia carabinieri di Gubbio (Perugia) e addetto alla 3^ Sezione dell’ufficio personale ufficiali del comando generale dell’Arma dei carabinieri di Roma.

Da ufficiale superiore, con i gradi di maggiore e tenente colonnello, ha ricoperto gli incarichi di Capo della 4^ e 5^ Sezione dell’ufficio personale ufficiali del comando generale dell’Arma dei carabinieri in Roma e di comandante del gruppo carabinieri di Palermo.

Con il grado di colonnello, ha ricoperto l’incarico di capo ufficio ordinamento del Ccomando generale dell’Arma dei Ccarabinieri, di capo ufficio del Ccapo di Stato maggiore dell’Arma dei carabinieri, di comandante provinciale carabinieri di Firenze e di assistente militare e aiutante di campo per l’Arma dei carabinieri del Presidente della Repubblica. Dal 24 settembre 2018, con il grado di generale di brigata, è stato capo del I reparto del comando generale dell’Arma dei carabinieri. Dal mese di settembre 2020 ha ricoperto l’incarico di comandante della Legione carabinieri Lombardia, con sede a Milano.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il generale Taurelli Salimbeni nuovo comandante della Legione carabinieri Lazio

RomaToday è in caricamento