rotate-mobile
Oltre i limiti

Il tutor che fa piangere i romani. Pioggia di multe nella Galleria Giovanni XXIII

Oltre duecentomila gli automobilisti e i motociclisti multati da quando nel tunnel di Roma nord c'è il sistema di rilevamento della velocità media

Il tutor dentro la Galleria Giovanni XXIII non perdona. Sono oltre duecentomila gli automobilisti e i centauri multati per aver superato il limite di velocità imposto, ossia 70 km/h. 

Il sistema digitale e automatico che controlla e rileva la velocità media su un tratto di strada di lunghezza accertata, il Celeritas 1506, è arrivato nella galleria di Roma nord un anno fa. Installato con l’obiettivo di abbassare i limiti di velocità ed aumentare la sicurezza stradale, il tutto dopo la completa riqualificazione dell’infrastruttura aperta ormai vent’anni fa. 

Dopo annunci e una lunga attesa i tutor sono stati installati e attivati. Il sistema ha così consentito di rilevare in media quasi 560 violazioni al giorno, con una media di 23 l’ora. 

Tutor attivi nella Galleria Giovanni XXIII: a Roma nord piovono multe

I tutor di Galleria Giovanni XXIII

Il meccanismo del Celeritas è presente in tre tratte distinte della Galleria proprio per tenere conto delle svolte intermedie lungo il percorso. Il sistema, infatti, è in grado di misurare la velocità media di attraversamento dei veicoli dal punto di entrata a quello di uscita di ogni tratta, in modo da fare una valutazione puntuale della velocità mantenuta lungo il tragitto.
È stato dunque multato chi ha tenuto un’andatura superiore ai 75 km/h (i 70 stabiliti come limite più i 5 di tolleranza disposti dalla legge). Occhio attento anche a quei veicoli che accedono alla galleria dagli accessi intermedi.

Come funzionano i "tutor" nella Galleria Giovanni XXIII 

Le multe per eccesso di velocità

Le sanzioni vanno dai 42 ai 173 euro sotto i 10 km/h di eccesso, fino ai 3.382 per chi supera il limite di ben 60 km/h, dunque percorre la galleria a 130. Ci sono poi le multe tra 173 euro e 694 per chi viaggia tra i 10 e i 40 km/h in più; 543 e 2.170 per chi schiaccia l’acceleratore tra i 40 e i 60 km/h oltre. Alla sanzione pecuniaria si aggiunge la decurtazione dei punti sulla patente. E se gli automobilisti piangono, le casse del Comune ridono. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tutor che fa piangere i romani. Pioggia di multe nella Galleria Giovanni XXIII

RomaToday è in caricamento