menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sanità, la Fondazione Gemelli ha acquistato il Complesso Integrato Columbus

Gli oltre 660 dipendenti sono stati assunti a titolo definitivo dalla Fondazione

La Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs ha acquistato a titolo definitivo il Complesso Integrato Columbus (CIC) il cui personale da oggi, lunedì 1 febbraio, proseguirà il proprio rapporto di lavoro a titolo definitivo alle dipendenze della Fondazione Gemelli. Lo comunica la Fondazione con una nota.

Si conclude, così, una vicenda iniziata nella sua fase più critica nel 2015 con l’affitto del ramo di azienda ed esitata nel 2017 nel fallimento della Association Columbus, proprietaria del CIC, struttura ospedaliera in via Moscati a Roma.

La Fondazione Gemelli, si legge nella nota, "dal primo momento della crisi gestionale ed economico finanziaria del Complesso Integrato Columbus ha sempre dichiarato a tutte le parti coinvolte che avrebbe operato e fatto tutto il possibile per giungere a una conclusione positiva della vicenda, al fine di tutelare gli oltre 660 posti di lavoro e l’offerta sanitaria rivolta a tutti i pazienti". Durante l'emergenza sanitaria, nel marzo 2020, il Presidio Columbus è stato trasformato rapidamente dalla Fondazione in Covid Hospital su richiesta della Regione Lazio.

“Esprimiamo grande soddisfazione per la felice conclusione di una difficile vicenda. Siamo certi che con l’impegno, le competenze e la dedizione di tutti sapremo superare questa fase particolarmente critica, sia sotto il profilo sanitario, sia sotto il profilo economico, guardando con fiducia al futuro”, ha affermato il Direttore Generale della Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli IRCCS, professor Marco Elefanti.

“Il ringraziamento, in questa circostanza, va a tutti coloro che, nei propri distinti ruoli e livelli di responsabilità, hanno reso possibile tale complessa e delicata operazione - ha aggiunto il DG del Gemelli -, comprese le Istituzioni e le parti sociali che hanno responsabilmente seguito la vicenda fin dalla sua origine”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento