rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Attualità

Focolaio covid dal Gargano, l'alert partito dalla provincia di Roma: quasi ultimato il tracciamento

Nella asl Rm4 individuato il caso indice che ha fatto scattare l'allarme in tutta Italia: 34 i casi individuati sinora

Il focolaio individuato in un villaggio turistico del Gargano ha avuto come caso indice un giovane della provincia a nord di Roma. E' quanto ha reso noto l'amministratore del villaggio African Beach di Ippocampo di Manfredonia che ospitava il campus estivo organizzato dal tour operator Scuola Zoo. "Nei giorni scorsi siamo stati contattati in primis dalle asl Roma 4 e Rieti che ora stanno eseguendo un tracciamento dei possibili contagi", ha spiegato Vincenzo Picardi che ha aggiunto: "Abbiamo anche fornito all’Asl di Foggia tutti i dati in nostro possesso per eseguire un tracciamento sulle persone presenti nella struttura".

Caso nazionale

I contagi del cluster sono al momento, 34. A dirlo è l'asl di Foggia che "ha immediatamente applicato tutti i protocolli previsti in materia di indagine epidemiologica, tracciamento e isolamento. Ad oggi la situazione è assolutamente sotto controllo". Ad oggi, nell'ambito dell'attività di tracciamento collegata a questo cluster, "sono stati effettuati in tutta Italia circa 400 tamponi, al momento, sono 34 i ragazzi risultati positivi".

Secondo quanto si apprende i contagiati hanno tutti tra i 16 e i 19 anni e sono ragazzi provenienti da varie regioni italiane. Gli under 20 hanno partecipato ad un campeggio, con circa 400 ospiti, organizzato da Scuolazoo all'African Beach, villaggio che si trova in località Ippocampo. Dalle notizie riportate dall'agenzia di stampa Dire i giovani non erano vaccinati.  

Il tracciamento a Roma e nel Lazio

Nella Asl Roma 4, quella dove è stato individuato il caso che ha fatto scattare l'allarme, sono in tutto 3 i giovani contagiati trovati. Avviato anche un tracciamento capillare, per i contatti secondari che si sta ultimando in questi giorni. Individuata la situazione e percepita la portata del possibile cluster, lo scorso fine settimana è stata avvisata la regione Lazio. Da qui l'interessamento del ministero della Salute e di tutto il resto delle asl sul territorio nazionale.

Nel Lazio contagi legati al cluster di Ippocampo vengono segnalati anche in altre asl romane e a Rieti. Il tracciamento ha permesso di circoscrivere il propagarsi del virus, tanto che la situazione viene definitiva sotto controllo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Focolaio covid dal Gargano, l'alert partito dalla provincia di Roma: quasi ultimato il tracciamento

RomaToday è in caricamento