rotate-mobile
Mercoledì, 29 Maggio 2024
Attualità Della Vittoria / Via Asiago

Il programma di Fiorello in dubbio per le proteste dei residenti di Prati

L'ad Rai Sergio: "Io e il mio staff stiamo ragionando per trovare una soluzione". L'appello della presidente di municipio Lorenza Bonaccorsi

"Non biasimo chi si lamenta", aveva detto Fiorello in una delle ultime puntate di Viva Rai2. A distanza di un mese esplode il caso Prati-Fiorello. A mettere in dubbio il bis della trasmissione del mattatore siciliano sono proprio le proteste dei residenti di via Asiago che per diversi mesi hanno subito le alzatacce per la preparazione e la messa in onda del morning show di rai2. Ieri a lanciare il tema è stato, nel corso della presentazione dei palinsesti Rai, l'amministratore delegato Roberto Sergio pronto a spendersi per mediare con i residenti. 

"C'è il tema di via Asiago, una strada dove ci sono palazzi abitati. Io e il mio staff stiamo ragionando per trovare una soluzione, una sintesi che consenta di riprendere la trasmissione a novembre. L'azienda lo vuole fortemente e faremo di tutto perché ciò possa accadere", sottolinea Sergio, ribadendo la sua stima per lo showman. Fiorello ha fatto capire da tempo che non intende cambiare la formula dello show: "Potrebbe avere tutti gli studi che vuole - spiega l'Ad - ma il successo del programma è legato al fatto che si fa sull'asfalto, sulle strisce, in mezzo alle case. Fa parte del Dna del programma: se non può essere così, bisognerebbe pensare ad altro, ma Fiorello non ha intenzione di farlo". "Lui spera che le mie doti di mediatore possano avere successo - sorride l'Ad della Rai -. Certo, da condomino qualche problema me lo porrei, ma avere quelle case che possono diventare oggetto di culto, vuol dire magari vederne aumentare il valore".

A parlare per conto dei residenti di Prati è stata la presidente di municipio, Lorenzo Bonaccorsi: "Leggo che l'Ad della Rai, Roberto Sergio, si sta adoperando per mediare con i condomini di via Asiago per fare in modo che la trasmissione 'Viva Rai2!' di Fiorello, anche la prossima stagione, possa tenersi, in strada, come vorrebbe l'artista. Ritengo che vada assicurata a Fiorello la possibilità di proseguire con il suo show, trovando, però, una modalità che tenga conto dell'impatto della trasmissione sui residenti delle vicine strade, a partire da via Asiago. Purtroppo, per come è stata organizzata durante la stagione scorsa, dobbiamo registrare l'incompatibilità di 'Viva Rai2!' con le esigenze dei residenti, sia per gli orari di messa in onda, la mattina presto, che per le modalità di svolgimento, visto che la strada veniva lasciata sporca e in disordine dopo ogni puntata. La Rai è un servizio pubblico e non può non tenere in considerazione le esigenze dei cittadini. Mi auguro, quindi, che si possa trovare una soluzione che rilanci 'Viva Rai2!' salvaguardando prima di tutto il diritto al riposo e al decoro dei residenti di quell'area". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il programma di Fiorello in dubbio per le proteste dei residenti di Prati

RomaToday è in caricamento