rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Attualità Parioli / Viale della Moschea

In migliaia celebrano la fine del Ramadan a Roma

I fedeli si sono riuniti in diverse piazze della Capitale

Da Torpignattara a Marconi passando per l'Esquilino e i Parioli. È finito oggi il Ramadan per i credenti di fede musulmana. Il mese dedicato a questa pratica è stato caratterizzato dall’astensione dal mangiare, ma anche dal bere, dai rapporti sessuali, dal fumo e in generale dai comportamenti ingiusti. In migliaia si sono riuniti in strade e piazze della Capitale. 

Oggi, 10 aprile, per la sua fine i musulmani si sono ritrovati per pregare insieme. Le immagini arrivano dal parco Sangalli, a Vigne-Alessandrine. Fin dalle 7:00 del mattino i fedeli si soni riuniti nella piazza di Torpignattara, uomini da una parte e donne da un’altra, per celebrare la fine del Ramadan. I fedeli si sono riuniti anche in piazza Meucci, in zona Marconi e piazza Vittorio Emanuele II, all'Esqulino. 

Fine del Ramadan in via della Moschea

Chiusa diverse ore e poi riaperta anche viale della Moschea, a Villa Ada, con la strada interdetta in direzione di viale Parioli. 

Cos'è il Ramadan 

Il Ramadan è il nono mese del calendario islamico nel corso del quale si osserva la completa astensione quotidiana (dall'aurora al tramonto) da cibi, bevande, rapporti sessuali. Sono esentati dal digiuno giornalieri, chiamato sawn, soltanto i bambini, i malati, le donne in gravidanza e chi deve affrontare un lungo viaggio. La durata del Ramadan può essere di 29 o 30 giorni e varia in base all’osservazione della prima falce di luna nuova. Il digiuno si pratica dall'alba al tramonto e oltre al cibo riguarda anche i rapporti sessuali il bere e il fumo.

Il digiuno è uno dei cinque pilastri dell’Islam e segna il mese in cui il libro sacro del Corano è stato rivelato per la prima volta al profeta Maometto. È obbligatorio dalla pubertà in poi, generalmente tra i 12 e i 14 anni. Anziani, malati e persone in viaggio sono esentati. Il mese termina con la celebrazione della festa per l’interruzione del digiuno che viene chiamata Eid al-Fitr.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In migliaia celebrano la fine del Ramadan a Roma

RomaToday è in caricamento