rotate-mobile
L'omaggio / Esquilino / Via Panisperna, 255

La preside va in pensione e gli studenti la salutano con una festa speciale

Studenti, docenti e personale scolastico dell'Istituto di istruzione superiore Cristoforo Colombo hanno salutato la dirigente scolastica, Maria Chiara Gallerani, prossima alla pensione, con una festa speciale

Con i capelli e gli abiti pieni di coriandoli e le lacrime agli occhi ha sfilato per i corridoi della sua scuola, tra gli applausi di studenti, docenti e personale tecnico e amministrativo. È stata una giornata indimenticabile per Maria Chiara Gallerani, dirigente scolastica dell’istituto di istruzione superiore Cristoforo Colombo di via Panisperna 255 che si prepara alla pensione sapendo di aver lasciato un ricordo indelebile nella sua scuola. Come dimostra il video pubblicato su Tik Tok dall’istituto.

Una festa speciale

“Grazie preside, unica” è la didascalia che accompagna il video. In cui si vede la preside uscire dall’ufficio ed essere sorpresa da una pioggia di coriandoli. Ed è solo l’inizio: Gallerani, coprendosi il volto per la sorpresa, sfila in un corridoio pieno di studenti che l’applaudono e mostrano un cartello con scritto, semplicemente “Grazie”. Lei si commuove, ne abbraccia alcuni, e poi continua la sua sfilata fuori dalla scuola, dove la aspettano altri studenti e docenti. Che continuano ad applaudire. 

Pratelli: “Un modello straordinario”

Il video è stato condiviso anche dall’assessora a Scuola, formazione e lavoro di Roma Capitale, Claudia Pratelli. Che a RomaToday racconta: “Ho visto questa preside ballare con i suoi studenti in piazza del Campidoglio durante una silent disco organizzata dai ragazzi per conoscere in modo nuovo e diverso il patrimonio culturale della città, l’ho vista mettere la scuola a disposizione della creatività degli studenti ogni giorno e ad ogni ora; l’ho vista esausta per aver lavorato anche di notte a progetti europei. E ho visto una comunità scolastica di ragazze e ragazzi, docenti e collaboratori crescere per mano a questa donna determinata e gentile. È un modello straordinario e anche un simbolo brillante del lavoro prezioso che tante e tanti dirigenti scolastici fanno tutti i giorni. Non mi stupisce che sia così amata e omaggiata dai suoi ragazzi a cui, inevitabilmente, mancherà moltissimo". 

Aule distrutte e dispense svuotate: che cosa sta succedendo nelle scuole di Roma 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La preside va in pensione e gli studenti la salutano con una festa speciale

RomaToday è in caricamento