Campidoglio, per la 'Festa degli Alberi 2020' visite guidate sabato e domenica

Le visite presso il Semenzaio di San Sisto. Consegnati piccoli alberi a bambini delle case famiglia della città

Immagine di archivio

Doppio appuntamento con le visite guidate sabato 21 e domenica 22 presso il Semenzaio di San Sisto. È questa l’iniziativa del Campidoglio in occasione della Giornata nazionale degli alberi dal titolo: “Alla scoperta degli alberi di San Sisto”. L’iniziativa si svolgerà nel rispetto delle norme anti-covid.

Venerdì è stata la volta dei bambini della Case famiglia di Roma Capitale di ricevere un dono per diffondere la cultura del rispetto degli alberti con l'iniziativa “Aspettando la festa degli Alberi”. A margine dell’evento la sindaca Virginia Raggi ha regalato a ciascun bambino un piccolo albero da accudire e mettere a dimora, una volta cresciuto, con il supporto del Servizio Giardini.L’evento organizzato dall’Assessorato alle Politiche del verde con la collaborazione del Servizio Giardini è finalizzato a sensibilizzare e diffondere una maggiore consapevolezza ambientale.

A fare da ‘cicerone’ saranno i tecnici dipartimentali che condurranno i partecipanti alle visite di sabato e domenica (6 visite in totale), massimo 10 ogni gruppo per rispetto della normativa anti-Covid19, alla scoperta del patrimonio arboreo del magnifico giardino di Porta Metronia, raccontando storie e particolarità botaniche.L’arboreto del parco comprende, tra gli altri, esemplari di liquidambar, ginkgo biloba e podocarpus neriifolia che crescono accanto ad alberi europei come il leccio, la roverella e la sughera. All’interno di San Sisto è presente anche un palmeto che ospita le varietà di questa pianta presenti anche nei giardini e nelle piazze della città: phoenix, chamaerops, l’altissima washingtonia tipica della California, la brasiliana butia capitata e la rara trithrinax argentina.

“In questa giornata celebriamo gli alberi, la loro straordinaria forza e il ruolo vitale per il pianeta. Roma, con oltre 330mila piante, dispone di un importante patrimonio arboreo che con impegno quotidiano e grandi investimenti stiamo curando e valorizzando dopo decenni di incuria e abbandono. Vogliamo lasciare ai nostri figli un’eredità verde rigenerata che a breve sarà accresciuta con altri 2.500 nuovi alberi che pianteremo nelle strade e nei parchi di tutta la città”, ha dichiarato Raggi.  

“Siamo lieti di aprire le porte di San Sisto ai cittadini che vorranno   visitare un luogo meraviglioso curato dai nostri giardinieri. In questa occasione abbiamo voluto dedicare un evento speciale ai bambini che torneranno a casa con un piccolo albero di cui prendersi cura.  L’esperienza diretta rende più incisiva l’attenzione per l’ambiente ed i temi della sostenibilità. Per questa ragione abbiamo iniziato la consegna degli alberi alle scuole che ne hanno fatto richiesta per metterli a dimora nei giardini degli istituti”, ha commentato l’assessora alle Politiche del Verde Laura Fiorini.

“Affidare un albero di cui avere cura a un bambino è un messaggio importante per l’ambiente ma anche per la sua crescita come persona. Significa dargli fiducia, contribuire a responsabilizzarlo, renderlo partecipe di un progetto a lungo termine per la natura e l’ambiente” ha affermato l’assessora alla Persona, Scuola e Comunità solidale Veronica Mammì.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Lazio zona arancione? Oggi la decisione

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Centro commerciale Maximo di Roma: ecco quali sono i negozi presenti all'interno

  • Coronavirus, a Roma 1362 nuovi casi. Nel Lazio 59 morti nelle ultime 24 ore: mai così tanti da inizio pandemia

  • Coronavirus Roma, Matteo si fa ricoverare insieme allo zio down positivo al Covid: "Non potevo lasciarlo solo"

  • Coronavirus, a Roma 1305 nuovi casi. Nel Lazio 80 morti nelle ultime 24 ore. I dati del 18 novembre

Torna su
RomaToday è in caricamento