Spesa donata, la colletta alimentare Coop sorprende a Roma: "Grande sensibilità nei punti vendita della Capitale"

Riscontrati risultati più che positivi nei punti vendita di Roma. L'intervista al responsabile soci Coop di Roma e provincia Fabio Brai

Quasi 56 mila kg di prodotti raccolti e donati in beneficenza. Questo il dato della "Spesa Donata", la raccolta alimentare organizzata da Unicoop Tirreno sabato 17 ottobre, che ha coinvolto 90 supermercati Coop e centinaia di soci, dipendenti e volontari di Umbria, Toscana e Lazio.

L'iniziativa benefica, ha riscontrato un calo del 10% a quantità rispetto ad ottobre 2019, un risultato comunque più che positivo - come sottolinea l'azienda - considerato il momento storico e le numerose iniziative di solidarietà con cui la Cooperativa ha risposto all'emergenza Covid.

Raccolta alimentare Unicoop a Roma: i dati

A sorprendere, però, anche in un periodo difficile come quello che stiamo vivendo, è la Capitale che, rispetto al 2019, ha incrementato quasi del 30% il contributo alla colletta.

"Noi avevamo qualche timore - racconta a RomaToday Fabio Brai, responsabile soci Coop di Roma e provincia - rispetto alla non propensione dei soci a donare, ma abbiamo riscontrato, ancora una volta, grande sensibilità e disponibilità, forse con il pensiero a quelle famiglie che stanno in maggiore difficoltà in questo tempo. A Roma città è andata bene, ma - ha sottolineato Brai - a colpire particolarmente sono stati i dati, più che positivi, registrati dai punti vendita IperCoop all'interno del centro commerciale Euroma2, Superstore Coop nel centro commerciale Casilino e dallo storico supermercato Coop di Roma in Largo Agosta".

Nel corso della raccolta, sono stati donati principalmente i prodotti alimentari tradizionali, come pasta, pelati, legumi, ma i soci volontari hanno potuto riscontrare anche la donazione di prodotti più costosi, come ad esempio olio extravergine di oliva. "E' saltata all'occhio questa ulteriore piena disponibilità dei clienti", ha dichiarato il referente Unicoop di Roma.

Unicoop insieme alle associazioni del territorio

"La raccolta alimentare 'Dona la spesa' - ha proseguito Brai - ha coinvolto associazioni dei municipi di competenza, affinchè distribuiscano i prodotti raccolti a famiglie, persone, che abitano in quel determinato territorio". 

Adesso sta, dunque, alle associazioni di volontariato, partner attivi e preziosi di questa iniziativa, distribuire i generi alimentari e gli articoli per l'igiene personale direttamente alle persone e alle famiglie da loro assistite, oppure nelle mense o presso gli empori gestiti nei paesi e nei quartieri cittadini.

Dopo la raccolta di ottobre, il prossimo appuntamento con "La spesa donata" si terrà a marzo 2021. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento