Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità

Commissione ecomafie: "Su Malagrotta rischio infrazione Ue, a rilento la messa in sicurezza"

Il Generale di brigata dell'Arma dei carabinieri Giuseppe Vadalà in audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta

"Ogni anno incontriamo la DG Ambiente della Commissione Ue che controlla le nostre infrazioni, quando andiamo da loro, ci dicono che Malagrotta è o potrebbe essere a rischio infrazione". Il punto è che "non si riesce a chiudere, il post mortem non si sta attuando". 

Il Generale di Brigata dell'Arma dei Carabinieri Giuseppe Vadalà, Commissario di governo per la bonifica delle discariche abusive sotto infrazione Ue, lo dice in audizione alla Commissione parlamentare di inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e su illeciti ambientali ad esse correlati, la Ecomafie. 

Il tema è stato sollevato dal presidente della commissione Stefano Vignaroli, il quale ha segnalato che per la discarica-monstre di Roma, ora chiusa ma non certo bonificata, la procedura di infrazione Ue "è chiusa ma basta una segnalazione dei cittadini per riaprirla". Per quel che riguarda Malagrotta, "se non si riuscisse a chiudere la Commissione Ue ce ne chiederebbe conto, perchè non c'è sicurezza", spiega Vadalà, "la questione Malagrotta è attenzionata dalla DG Ambiente, potrebbe essere una delle nuove infrazioni", visto che è "grande, estesa per ettari, con le problematiche di percolato che ci sono". Intanto, "noi la controlliamo", conclude il Commissario. 

(Fonte Agenzia Dire)

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Commissione ecomafie: "Su Malagrotta rischio infrazione Ue, a rilento la messa in sicurezza"

RomaToday è in caricamento