rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Attualità Prenestino

Famiglia ricoverata per Covid, il pitbull rimane solo in casa: interviene la Protezione civile

Allertata dalla Asl Rm2 la Protezione civile ha recuperato un cane rimasto in casa senza padroni

Al canile comunale della Muratella c’è un pitbull di due anni che attende la guarigione di proprietari. E’ stato portato lì dai volontari della Protezione civile di Roma Capitale.

Il pitbull rimasto solo

Avranno un pensiero in meno i proprietari del molossoide che, nella mattinata del 7 gennaio, è stato preso in carico dalla Protezione civile. L’intervento svoltosi nel V Municipio, nella zona di Largo Preneste, non è neppure il primo. Già in passato, durante la pandemia, era accaduto che i volontari del DIpartimento di Protezione Civile intervenissero in soccorso di un cane.

L'intervento della Protezione civile

Questa volta, la difficoltà aggiuntiva, era data dalla stazza dell’esemplare, definito “mansueto ma di 40 chili” dai volontari che hanno effettuato il servizio. “Siamo stati informati dalla Asl che un’intera famiglia, a causa del Covid, era stata ricoverata. Queste persone però, ora ospedalizzate, avevano lasciato in casa il proprio cane”.

In attesa dei padroni

La Protezione civile si è pertanto attivata nella ricerca di un altro famigliare, residente fuori Roma. Da quest’ultimo ha ottenuto il contatto d’una persona di fiducia che ha potuto aprire l’appartamento e consentire, ai volontari, di recuperare il molossoide. La vicenda ha avuto un lieto fine. Ora il cane, accudito dagli operatori della Muratella, attende soltanto una cosa: il ritorno dei padroni. Sconfitto il Covid, potranno andare a recuperlo, in piena forma, al canile comunale.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia ricoverata per Covid, il pitbull rimane solo in casa: interviene la Protezione civile

RomaToday è in caricamento