rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Attualità

Covid, Arsial e Caritas insieme per le famiglie colpite dalla crisi

Dal 2020 a oggi l'agenzia regionale ha donato circa 1 milione di euro

Con gli ulteriori 200.000 euro stanziati per il 2022, le donazioni di Arsial a Caritas per l'emergenza Covid 19 arrivano a un totale di 1 milione. L'agenzia regionale per lo sviluppo e l'innovazione dell'agricoltura ha così contribuito ad acquistare cibo e generi alimentari per le famiglie che più hanno subito gli effetti della pandemia.

Collaborazione nata in pandemia

L'iniziativa vede collaborare l'agenzia regionale e la Caritas fin dal 2020, anno in cui il virus ha iniziato a diffondersi in Europa e nel nostro Paese, causando non solo un'emergenza sanitaria ma anche una crisi economica: in migliaia hanno perso il posto di lavoro o hanno visto ridursi sensibilmente le entrate, andando a infoltire la fascia di popolazione a rischio povertà. 

Il fondo per Caritas

Per questo Arsial ha deciso di destinare al progetto le somme derivanti dalla mancata partecipazione alle fiere e ad altre iniziative promozionali a causa del Covid 19. In tal modo vengono acquistati prodotti agroalimentari o ittici, freschi o trasformati da aziende con sede nel Lazio, indirizzati alle famiglie bisognose che in questi due anni si sono rivolte alla Caritas e in particolare al suo emporio della solidarietà. 

I nuclei familiari raggiunti

Nel 2021 il progetto ha raggiunto quasi 1.300 nuclei familiari (oltre 5.000 persone), mentre nel 2022 già 860 nuclei (oltre 3.300 persone). Di questi, 320 hanno bambini sotto i due anni. Ogni famiglia ha beneficiato per sei mesi di un paniere variegato dal  alore di 87,50 euro al mese (525 euro totali). 

Arsial: "Raggiunto un doppio scopo"

“A oltre un anno dall’avvio del progetto vorrei sottolineare due risultati che come Arsial consideriamo di grande valore - commenta Mario Ciarla, presidente di Arsial - il consolidarsi del doppio binario di solidarietà a favore delle persone e delle famiglie in difficoltà e delle aziende agricole danneggiate dall’emergenza Covid 19 e un’offerta alimentare arricchita da cibi freschi di qualità. Un particolare ringraziamento ai produttori del Lazio che, pur in un perdurante stato d’emergenza, oggi ulteriormente aggravato dalla crisi energetica, sono diventati parte attiva di questo circuito virtuoso e ovviamente alla Caritas".

Caritas: "Le famiglie chiedono aiuti alimentari"

“Dall’inizio della pandemia sono state oltre 25.000 le famiglie che si sono rivolte ai presidi Caritas nella diocesi di Roma - aggiunge Giustino Trincia, direttore Caritas - . Molte di loro, le più indigenti, hanno richiesto come prima forma di sostegno gli aiuti alimentari, un primo intervento a cui fanno seguito anche altre forme di presa in carico e accompagnamento. L'impegno di Arsial dà sostegno e concretezza agli impegni di responsabilità sociale e di sostenibilità delle filiere agricole della nostra regione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Arsial e Caritas insieme per le famiglie colpite dalla crisi

RomaToday è in caricamento