Sabato, 15 Maggio 2021
Attualità Tor Bella Monaca / Via Benedetto Torti

Covid, Ama: "Massima attenzione alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori"

Cordoglio per il decesso di un autista dello stabilimento di Tor Pagnotta. Intanto crescono i contagi nella sede di Tor Bella Monaca: misure specifiche e disposizione operative per il contenimento

Aveva 54 anni il dipendente Ama deceduto per Covid-19 sabato scorso. L’uomo, in servizio a Tor Pagnotta, era un autista di compattatori per la raccolta stradale: non è riuscito a vincere la sua battaglia contro il virus

“Il dipendente era assente per malattia da un mese. L’origine del contagio è avvenuta in ambito familiare, essendo risultati dei congiunti positivi al Covid-19, in un periodo antecedente alla sua malattia. La comunità di AMA si è stretta fin da subito al cordoglio della famiglia” - ha scritto l’azienda in una nota. 

Una scomparsa prematura che ha riacceso il dibattito sulla necessità di un piano vaccinale ad hoc per i dipendenti della municipalizzata: a chiederlo alla sindaca Raggi la Lega. "In questi mesi abbiamo più volte denunciato rischi nelle procedure e negli standard che sembravano essere frutto di sottovalutazioni in azienda. In Ama continuiamo ad assistere a precarie situazioni dove le condizioni lavorative giornaliere sembrerebbero, di fatto, inconciliabili con le misure di contenimento previste dal governo in ambito sanitario” - il commento del consigliere della Lega Davide Bordoni. 

Covid-19, le misure di Ama a tutela della salute dei dipendenti

Dal canto suo Ama ribadisce la massima attenzione nell’assicurare la tutela della salute e della sicurezza dei propri lavoratori. “I presidi di sicurezza vengono adeguati di pari passo con l’evolversi dell’emergenza sanitaria in modo, da un lato, di ridurre il rischio preservando la salute e la sicurezza dei lavoratori e, dall’altro, di garantire la continuità del servizio” - ha scritto la municipalizzata in una nota. 

“Parallelamente, sul fronte strettamente operativo, continua l’approvvigionamento di prodotti e presidi, con particolare attenzione ai Dispositivi di Protezione Individuale (DPI) da fornire ai propri dipendenti: ad oggi sono state distribuite quasi 2milioni e 600mila mascherine (più della metà delle quali con filtro ad alta protezione ffp2 e ffp3), circa 1 milione e 700mila di paia di guanti monouso e oltre 22.200 tute monouso”. Allo stesso tempo prrosegue a ciclo continuo la sanificazione dei mezzi pesanti e leggeri utilizzati per la raccolta dei rifiuti, “con circa 80mila interventi svolti”. Gli operatori sono dotati, inoltre, di specifici kit per igienizzare le parti  sensibili interne dei veicoli, ad ogni attacco e fine turno. 

Segnaletica orizzontale e verticale per agevolare il distanziamento “anti-contagio” nelle strutture aziendali: zone, sotto zone, uffici, sedi direzionali e stabilimenti. “In ogni singola sede (produttiva, amministrativa o di corporate), vengono ciclicamente sottoposte a trattamento sanificante tutte le aree di lavoro interessate da flusso e permanenza di dipendenti (uffici, sale riunioni, spogliatoi, bagni, pese, portinerie, aree trasbordo, piazzali, interno officine, magazzini e viali di transito), nonché gli impianti aeraulici”. “AMA stigmatizza qualsiasi strumentalizzazione e speculazione in riferimento all’accaduto, indizio di mancanza di rispetto per il dolore di una famiglia e della comunità aziendale”. 

Incremento contagi nella sede Ama di Tor Bella Monaca 

Misure specifiche per il contenimento di situazioni di potenziale contagio sono state prese per la sede di Ama 8B in via Benedetto Torti, nel Municipio VI. Visto “l’incremento del numero dei contagi” Ama ha dettato dieci disposizioni operative: dall’accesso del personale nella sede di lavoro non prima di 15 minuti in anticipo sull’orario, agli accessi contingentati e utilizzo a scacchiera della doccia. Mai più di due unità sui veicoli aziendali che siano autovetture, veicoli a vasca o macchine a caricamento posteriore. Per quanto riguarda l’organizzazione è prescritto di massimizzare l’utilizzo di coppie fisse, “riducendo al minimo il ricorso al cambio turno (laddove possibile)”. Nella sede di Tor Bella Monaca vietato poi utilizzare i distributori automatici di snack e bevande; divieto di fumo nelle aree di pertinenza della struttura per evitare assembramenti. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Ama: "Massima attenzione alla tutela della salute e della sicurezza dei lavoratori"

RomaToday è in caricamento