Attualità

Coronavirus, volo Alitalia bloccato a Mauritius: sbarco vietato a 300 passeggeri

Il volo è l’ AZ 772 decollato dall'aeroporto di Roma Fiumicino alle ore 21:40 di domenica 23 febbraio, e regolarmente atterrato all'aeroporto di Mauritius alle ore 10:45 locali (le 7:45 in Italia)

I passeggeri di un volo Alitalia partito da Roma sono stati fermati dopo l'atterraggio nell'aeroporto di Mauritius. Le autorità locali, a causa della diffusione del nuovo coronavirus nel nostro Paese, hanno detto che l'ingresso per i 300 sbarcati è possibile solo se accettano un periodo di quarantena. L'alternativa è rientrare subito in Italia, senza sbarcare, e a bordo dello stesso aereo con il quale sono arrivati.  

Il volo è l'AZ 772 decollato dall'aeroporto di Roma Fiumicino alle ore 21:40 di domenica 23 febbraio, e regolarmente atterrato all'aeroporto di Mauritius alle ore 10:45 locali (le 7:45 in Italia).

Secondo quanto riferisce il Corriere della Sera, dopo un primo esame le autorità locali hanno deciso di lasciare a bordo dell'aereo solo i circa settanta passeggeri provenienti da Lombardia e Veneto, mentre gli altri potrebbero sbarcare senza obbligo di isolamento.  

La Farnesina, scrive l'AdnKronos, ha seguito sin dalle prime battute la vicenda dell'aereo italiano bloccato a Mauritius, in costante contatto con la compagnia Alitalia e con l'Ambasciata a Pretoria, competente per l'area, al fine di assicurare la massima assistenza agli italiani a bordo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, volo Alitalia bloccato a Mauritius: sbarco vietato a 300 passeggeri

RomaToday è in caricamento