Attualità

Coronavirus, l'appello dei fisioterapisti: "Vaccinateci, altrimenti 50mila nostri pazienti sono a rischio"

Dall'ordine di categoria è stata inviata una lettera all’assessore alla sanità Alessio D’Amato

Credit Pixabay

“Vaccinare rapidamente i fisioterapisti iscritti nella Regione Lazio”. È questa la richiesta dell’ordine di categoria che nei giorni scorsi ha inviato una lettera anche all’assessore alla sanità regionale Alessio D’Amato. I professionisti iscritti negli elenchi regionali sono tremila: “A rischio, oltre agli stessi operatori sanitari, anche circa 50.000 pazienti fragili loro assistiti” hanno spiegato nella lettera il presidente dell'Ordine Tsrm Pstrp di Roma e provincia, Claudio Dal Pont, e dalla presidente della Commissione d'Albo dei Fisioterapisti di Roma e provincia, Maria Rita Molinari.

“Sono stati inviati da parte dell'Ordine di Roma e provincia circa 3.000 nominativi di fisioterapisti che hanno dato la loro adesione alla vaccinazione anti Sars-Cov-2. Purtroppo, abbiamo numerosissime segnalazioni, e continuiamo a ricevere giornalmente e-mail dei fisioterapisti iscritti, liberi professionisti e dipendenti che reclamano di non essere stati nemmeno contattati per un appuntamento” hanno denunciato dall’ordine di categoria.

Il rischio contagio, in questo caso, si estende anche agli assistiti dei fisioterapisti, circa 50mila “perché – come riportato ancora nella lettera – Gli operatori sanitari non hanno mai sospeso la loro attività lavorativa, neppure in periodi di lockdown o zona rossa”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, l'appello dei fisioterapisti: "Vaccinateci, altrimenti 50mila nostri pazienti sono a rischio"

RomaToday è in caricamento