Attualità

Coronavirus: "Chi non abita qui deve tornare nel suo domicilio", la truffa del finto volantino del Ministero dell'Interno

La Questura di Roma: "Quanto riportato su detti volantini è da ritenersi falso ed ingannevole per la pubblica fede"

Anche durante l'emergenza coronavirus continuano le truffe. L'ultima, in ordine di tempo, è stata segnalata dalla Questura di Roma quando nella giornata del 25 marzo, alcuni cittadini avevano trovato e consegnato al commissariato Appio Nuovo alcuni volantini, stampati su carta intestata 'Ministero dell'Interno Dipartimento della Pubblica Sicurezza', riportanti il logo della Repubblica Italiana.

"Quanto riportato su detti volantini è da ritenersi falso ed ingannevole per la pubblica fede e non deve essere preso in considerazione da chi li dovesse ritrovare, soprattutto laddove 'vengono invitati eventuali non residenti degli stabili a lasciare le abitazioni ospitanti per rientrare nel proprio domicilio di residenza'", spiegano in una nota dalla Questura che ha diffuso anche una copia del volantino truffa.

VOLANTINO MINISTERO-3

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus: "Chi non abita qui deve tornare nel suo domicilio", la truffa del finto volantino del Ministero dell'Interno

RomaToday è in caricamento