Domenica, 24 Ottobre 2021
Attualità Civitavecchia

Coronavirus, 80 studenti spagnoli bloccati in porto Civitavecchia: 4 con la febbre

Il sindaco di Civitavecchia: "Dopo i controlli sanitari individuali effettuati dai medici della Sanità Marittima dell'Usmaf e della AslRm4, abbiamo provveduto a farli accompagnare in una struttura romana"

Ottanta studenti spagnoli in gita hanno provato a imbarcarsi su una nave per rientrare a Barcellona. Controllati al momento dell'imbarco con il termoscanner, quattro di loro sono stati trovati con la febbre alta e fatti scendere con il resto della scolaresca e degli insegnanti al seguito e così è scattato l'allarme.

E successo a Civitavecchia dove, nella serata del 10 marzo, il sindaco Ernesto Tedesco, accompagnato dal vicesindaco Massimiliano Grasso, è intervenuto nel porto su segnalazione di molti operatori per affrontare l'emergenza "che non rientra nella nostra giurisdizione né nella nostra competenza", spiega in una nota il sindaco.

"I ragazzi spagnoli - aggiunge - sono stati bloccati al Terminal Autostrade del Mare dopo che quattro di loro sono risultati con temperatura alterata dai controlli effettuati all'imbarco dalla compagnia di navigazione. Dopo i controlli sanitari individuali effettuati dai medici della Sanità Marittima dell'Usmaf e della AslRm4, abbiamo provveduto a farli accompagnare in una struttura romana, dove sono tuttora sotto la vigilanza sanitaria della Asl competente. Mi auguro - afferma ancora il sindaco - che il Governo intervenga al più presto con un nuovo Decreto che intervenga in modo stringente su porti, chiudendoli". Il gruppo è sotto la vigilanza sanitaria della Asl competente. Già a fine gennaio Civitavecchia visse una situazione simile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 80 studenti spagnoli bloccati in porto Civitavecchia: 4 con la febbre

RomaToday è in caricamento