rotate-mobile
Venerdì, 24 Giugno 2022
Attualità

Coronavirus, servizi ridotti negli uffici anagrafici: ecco cosa si può richiedere agli sportelli

La raccomandazione resta quella di utilizzare il più possibile le procedure on line per limitare gli spostamenti

Gli sportelli dei servizi anagrafici aperti al pubblico, con sedi specifiche in ogni municipio, restano aperti "esclusivamente per i servizi incomprimibili". Lo fa sapere l'assessore al Personale Antonio De Santis. Rientra tra le misure restrittive legate alla diffusione del Coronavirus. Il diktat lanciato dal Governo ai cittadini è quello di "restare in casa" il più possibile. 

Tutte le news sul Coronavirus

"Invito tutti al senso di responsabilità, utilizzando il più possibile le procedure online per limitare gli spostamenti. Si tratta di una modalità gratuita che negli ultimi mesi ha già registrato un forte aumento" sottolinea l’assessore. 

Ecco di seguito punto per punto le disposizioni fornite dal dipartimento alle strutture competenti. 

- Rimanere aperti solo ed esclusivamente per l’erogazione dei servizi incomprimibili (denunce di nascita, denunce di morte, rilascio della Carta di identità elettronica (CIE), richieste di pubblicazioni di matrimonio, atti notori, attestati permessi di soggiorno);
- Non erogare i servizi anagrafici e di stato civile disponibili in modalità online, fatta eccezione per comprovati casi di necessità ed urgenza;
- contingentare gli accessi nella misura in cui si garantisca la distanza minima di un metro tra gli utenti ed assicurare la stessa distanza tra gli operatori e l’utenza;
- Predisporre, attraverso apposita cartellonistica, comunicazioni che pubblicizzino tutte le tipologie di certificazioni ottenibili attraverso i servizi on line e i servizi convenzionati;
- Divulgare informazioni specifiche in ordine alla possibilità di ricorrere, ove possibile, all’istituto della autocertificazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, servizi ridotti negli uffici anagrafici: ecco cosa si può richiedere agli sportelli

RomaToday è in caricamento