menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, sospese visite e prestazioni ambulatoriali. Ammesse poche eccezioni

Sospese tutte le attività sia del Sistema Sanitario Nazionale che intramoenia. Sono previsti casi in cui le visite saranno comunque garantite. Ecco quali sono

La decisione è arrivata nella giornata di venerdì 13 marzo. Alla luce dell’attuale emergenza sanitaria, per attuare misure di prevenzione e sicurezza più efficaci, è stata disposta la sospensione delle attività ambulatoriali, sia visite che prestazioni.

Il provvedimento è rivolto sia alle attività che sono previste nel Sistema Sanitario Nazionale che quelle prenotate via intramoenia. Continueranno ad essere attivi gli ambulatori dedicati alle attività vaccinali e allo screening oncologico.

Non tutte le attività verranno quindi sospese. Ci sono alcuni servizi che continueranno ad essere garantiti. Sarà ancora possibile effettuare infatti:

- le visite e prestazioni prenotate con codice di priorità Urgente (U) e Breve (B);
- le prestazioni di dialisi;
- le visite e prestazioni di oncologia (incluse le prestazioni di radioterapia e chemioterapia);
- le visite di controllo chirurgiche ed ortopediche post-operatorie;
- assistenza ostetrica non differibile.

La Regione Lazio, nell’annunciare la sospensione delle attività ambulatoriali, ricorda inoltre che “allo scopo di contrastare e contenere il diffondersi del Nuovo Coronavius Covid-19, siamo tutti invitati ad evitare gli spostamenti e a rimanere a casa. Sono permessi gli spostamenti motivati da autocertificazione/documentazione per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità, obblighi connessi all'adempimento di un dovere, motivi di salute”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento