menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus a Roma, scuole e università chiuse fino al 15 marzo: è ufficiale

Gli italiani dovranno cambiare stile di vita. E' quanto emerso dalla riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri a Palazzo Chigi

Scuole e università chiuse a Roma e nel Lazio, così come per tutta Italia. Il Governo ha deciso per la chiusura fino al 15 marzo per gli effetti del coronavirus

E' quanto emerso dalla riunione tra il premier Giuseppe Conte e i ministri a Palazzo Chigi. Il Ministro dell'Istruzione Lucia Azzolina, che nel pomeriggio aveva frenato, intorno alle 18:15 circa ha annunciato la sospensione delle attività didattiche "in via prudenziale".

Coronavirus: chiuse le scuole

Azzolina e Conte hanno annunciato il provvedimento in conferenza stampa: "Per il Governo non è stata decisione semplice, abbiamo aspettato il parere del comitato tecnico-scientifico e abbiamo deciso prudenzialmente di sospendere e attività didattiche al di là della zone rossa".

Di certo c'è che gli italiani dovranno cambiare stile di vita, almeno per questo mese. Niente strette di mano, niente abbracci, basta meeting e congressi, stop alle manifestazioni, anche a quelle sportive. Le partite di calcio, semmai, potranno avvenire solo a porte chiuse. Ma si deciderà nelle prossime ore la soluzione definitiva.

Cotral riduce corse scolastiche fino al 15 marzo 

A partire dal 6 fino al 15 marzo le corse scolastiche saranno sospese in tutto il Lazio, in linea con la decisione del Governo di chiudere scuole e università su tutto il territorio nazionale. Il nuovo orario sarà consultabile da giovedì pomeriggio sul sito di Cotral. Tutti i collegamenti saranno comunque garantiti con un servizio ridotto.

Salgono i casi positivi nel Lazio

Coronavirus: i consigli della Regione Lazio

Nel frattempo è partita la campagna d'informazione della Regione Lazio che verrà diffusa nei prossimi giorni su social, stampa quotidiana e affissa in tutto il territorio, per illustrare ai cittadini quali misure assumere per contenere la diffusione del virus.

Sette regole da rispettare per combattere la diffusione: come mantenere una distanza di sicurezza tra le persone o evitare incontri con individui con sintomi respiratori; lavarsi spesso le mani o coprirsi bocca e naso con il gomito in caso di tosse o starnuto; ridurre la partecipazione a eventi pubblici o affollati; evitare di prendere l’ascensore con altre persone e porre la massima attenzione alla pulizia o igiene personale e di tutti i luoghi che si frequenta. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento