Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, a Rocca di Papa agenti con camici: trasferiti 4 positivi dal centro d'accoglienza

La vicesindaco Cimino: "La nostra attenzione sulla situazione è massima e costante, su 'Mondo Migliore' e su tutto il territorio comunale"

Foto Ansa

Sono stati trasferiti all'ospedale romano del Celio i primi 4 immigrati nigeriani, risultati tra i 20 (più un operatore sociale) positivi al Covid19 al centro di accoglienza Mondo Migliore. A garantire la sicurezza delle operazioni gli agenti del reparto mobile, in totale protezione con scudi e camici da infermieri e le volanti del commissariato di Frascati, con una ambulanza di biocontenimento molto grande della croce rossa.

Le operazioni sono durate dalle 14 alle 16 senza particolari problemi. I 4 immigrati trasferiti all'ospedale militare del Celio a Roma, due uomini e due donne, avevano tentato la fuga. Il trasferimento, tuttavia, è stato garantito in totale sicurezza.

La vicesindaca di Rocca di Papa Veronica Cimino ne ha dato la notizia con un post: "Dopo l'istituzione del servizio di vigilanza interna a 'Mondo Migliore' nella giornata di lunedì sono stati trasferiti di forza anche altri quattro ospiti positivi al Covid-19, che non rispettavano le prescrizioni sanitarie. Martedì, inoltre, si ripeteranno i tamponi per tutti gli ospiti e gli operatori del Centro".

"La nostra attenzione sulla situazione è massima e costante, su “Mondo Migliore” e su tutto il territorio comunale. La salute e la sicurezza delle persone sono e rimangono primo posto. - spiega Cimino - La determinazione con la quale abbiamo preteso il controllo sanitario interno, la sorveglianza lungo il perimetro e il trasferimento dei positivi e dei facinorosi sta garantendo la tutela della salute e della sicurezza pubblica. Contrastiamo le parole vuote della demagogia elettorale con i fatti, gli unici strumenti che servono per governare in modo concreto, responsabile ed efficace".

Sul caso è intervenuto anche Matteo Salvini, pubblicando su Facebook immagini degli agenti con camici di protezione per evitare contagi: "Ecco come gli agenti di Polizia sono costretti a lavorare per contenere i clandestini positivi che rifiutano il ricovero. Camici per le Forze dell'Ordine, multe e restrizioni per gli Italiani ma porti spalancati per gli immigrati infetti che vagano in giro per l’Italia. Tutto questo non è normale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Rocca di Papa agenti con camici: trasferiti 4 positivi dal centro d'accoglienza

RomaToday è in caricamento