menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, ignora isolamento domiciliare e viaggia sul bus: individuati i passeggeri che erano con lui

L'assessore alla sanità nel Lazio D'Amato: "Determinante è stato il senso civico e la responsabilità di un altro connazionale che ha prontamente denunciato l'accaduto"

Ha viaggiato da Roma a Sabaudia prima in treno e poi su un bus Cotral nonostante fosse positivo al Covid-19 e ignorando, così, l'isolamento domiciliare.

La vicenda, venuta alla luce venerdì, è monitorata costantemente dalla Regione Lazio come ha sottolineato l'assessore alla sanità Alessio D'Amato: "Ho contattato la sindaca di Priverno per informarla della situazione, che resta costantemente monitorata. La sindaca mi ha informato che tutti i ragazzi che viaggiavano sugli stessi mezzi della persona positiva indossavano la mascherina di protezione. La Asl di Latina sta eseguendo il contact tracing".

Secondo quanto ricostruito, l'uomo, 46 anni venditore ambulante, è stato fermato mentre scendeva da un bus Cotral. Sette i passeggeri che erano su quel mezzo, tutti rintracciati come ha sottolineato l'Unità di Crisi Covid-19 in una nota: "E' stato rintracciato a Priverno dai video degli autobus Cotral il cittadino del Bangladesh che viaggiava sul secondo pullman con solo altri sette passeggeri tutti già individuati. Pertanto la persona non ha viaggiato sul primo pullman Cotral completamente pieno di giovani. E' stata molto utile la collaborazione degli Amministratori del Cotral, del Sindaco di Priverno e delle Forze dell’ordine che hanno consentito ai nostri operatori il tempestivo  contact tracing".

La vicenda ricorda quella di un 53enne, anche lui originario del Bangladesh, che si è spostato in treno nonostante avesse la febbre. L'uomo fu fermato a Termini dalla PolFer in quel caso. 

"La scelta di non rispettare l'isolamento è molto grave. - ha quindi amminito l'assessore alla sanità nel Lazio - Determinante è stato il senso civico e la responsabilità di un altro connazionale che ha prontamente denunciato l'accaduto. E’ Importante contattare la Asl di Latina o il numero verde 800.118.800. Voglio ribadire l'importanza di indossare correttamente la mascherina e le altre misure di prevenzione al covid-19".

Articolo aggiornato alel 11:06

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento