Attualità

Coronavirus a Roma, lo studio: "Nel Lazio probabile azzeramento nuovi contagi dal 16 aprile"

L'analisi del centro di ricerca universitaria dell'Einaudi Institute for Economics and Finance

Quando finirà l'emergenza coronavirus a Roma e nella Regione Lazio? La data svolta dovrebbe essere il 16 aprile. A dirlo è la ricerca dell'Einaudi Institute for Economics and Finance (Eief), un centro di ricerca universitaria di Roma sostenuto dalla Banca d'Italia ma del tutto indipendente.

L'intento dell'istituto è quello di formulare le prime proiezioni attendibili sulla data alla quale l'Italia arriverà allo quota zero nei nuovi contagi registrati. 

La base statistica, secondo quanto emerge dal documento che anche RomaToday ha potuto visionare (qui si può scaricare), è costituita dai dati forniti ogni giorno dalla Protezione Civile. Stimando le variazioni quotidiane e la loro evoluzione nel tempo, l'Eief ha quindi formulato le proprie teorie. Il lavoro è affidato a Franco Peracchi (affiliato anche alla Georgetown University e all'Università di Tor Vergata) e verrà rivisto e ripubblicato ogni sera sul sito dell'Eief.

Per adesso, indica un orizzonte per la prima volta chiaro: le nuove diagnosi di Covid-19 si azzerano fra il 5 e il 16 maggio (come data massima nazionale). Mentre l'obiettivo del giorno-zero, quello in cui nessun nuovo contagio verrà constatato dai test, nel Lazio dovrebbe arrivare il 16 aprile. Va tenuto presente però che i dati sono soggetti a forti revisioni di giorno in giorno.

Quanto pesa lo choc sulle famiglie: lo studio

Franco Peracchi, l'autore dello studio, spiega: "Il numero dei casi in questo momento non è pari al numero degli abitanti del Paese attualmente infettati, ma solo a quello di coloro che sono risultati positivi al test. La quantità di persone attualmente infettate è probabilmente maggiore di un intero ordine di grandezza".

Luigi Guiso, docente di Household Finance dell'Eief e fra gli economisti italiani più influenti nel mondo, osserva che le estrapolazioni vanno prese come "un'indicazione di tendenza, un'idea di dove stiamo planando con le misure di contenimento".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Roma, lo studio: "Nel Lazio probabile azzeramento nuovi contagi dal 16 aprile"

RomaToday è in caricamento