Coronavirus, a Roma e provincia 16 nuovi contagi: sono 2615 gli attuali positivi nel Lazio

Avviata l'indagine di sieroprevalenza presso l’Istituto Penitenziario di Regina Coeli. Sei nuovi casi alla clinica San Raffaele

Sono 11 i nuovi casi di coronavirus a Roma registrati nelle ultime 24 ore, di questi sei sono riferibeli all'Irccs San Raffaele Pisana, il nuovo cluster che tanto ha fatto discutere negli ultimi giorni. Nella clinica della Capitale, quindi, al momento sono 41 i contagi da Covid-19 accertati. 

Nello specifico, restanto ai casi nella Città Eterna, la Asl Rm1 non ha nuovi contagi e ha annunciato l'avvio dell'indagine di sieroprevalenza presso l'Istituto Penitenziario di Regina Coeli. Nella Asl Rm2, invece, sono due i nuovi pazienti mentre nella Asl Rm3 sono nove i casi, di cui sei appunto riferibile al cluster. 

Nella provincia di Roma, complessivamente, sono stati registrati cinque nuovi casi Covid-19 nell'ultimo giorno, mentre nelle altre città del Lazio nessuno. Sono quindi 16 i nuovi casi in tutta la Regione. 

Cororonavirus: i dati delle Asl a Roma e nel Lazio

Asl Roma 1 – Non si registrano nuovi casi positivi. 21 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Avviata l’indagine di sieroprevalenza presso l’Istituto Penitenziario di Regina Coeli;

Asl Roma 2 – 2 nuovi casi positivi. 9 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – 9 nuovi casi positivi di cui 6 riferibili all’IRCCS San Raffaele Pisana (41 totali ad oggi);

Asl Roma 4 – 1 nuovo caso positivo;

Asl Roma 5 – 2 nuovi casi positivi;

Asl Roma 6 – 2 nuovi casi positivi. 36 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Domani apre il terzo modulo con altri 18 posti letto alla RSA pubblica di Genzano;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina - Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 68 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 3 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Viterbo - Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 7 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare

Salgono a 41 i casi nella clinica San Raffaele: la Regione prevede oltre 1800 test

Coronavirus: gli attuali contagi nel Lazio

Sono 2615 gli attuali casi positivi nella Regione Lazio. Di cui 2100 sono in isolamento domiciliare, 466 sono ricoverati non in terapia intensiva, 49 sono ricoverati in terapia intensiva. 763 sono i pazienti deceduti e 4450 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 7828 casi da inizio pandemia.

Il bollettino dello Spallanzani dell'8 giugno

L'INMI Spallanzani ha diramato il bollettino medico numero 130 dell'8 giugno 2020, come riportato sui canali social di Salute Lazio: "In questo momento sono ricoverati presso il nostro Istituto 84 pazienti, di questi 28 sono casi confermati COVID-19, di cui 15 attualmente ancora positivi al tampone per la ricerca Sars-Cov2, 56 sottoposti ad indagini. 5 pazienti necessitano di supporto respiratorio. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 465".

Coronavirus a Roma: il caso del San Raffaele 

Sul caso del San Raffaele non sono mancate polemiche. Secondo gli ultimi tamponi processati, sono risultati ulteriori due positivi e si tratta di parenti di pazienti della struttura. Il totale complessivo dei casi positivi sale così a 37. "Da oggi partono i test a tutti i pazienti dimessi e i contatti stretti presso i drive in della Asl Roma 3. Questo focolaio dimostra che non bisogna abbassare la guardia e vanno rispettate tutte le indicazioni. Rimangono solo una decina di tamponi su circa settecento che vanno riprocessati per indeterminatezza", ha concluso D'Amato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Test sierologici ai farmacisti

Prosegue intanto l'indagine sul virus tramite i test sierologici. 2 mila sono stati effettuati su farmacisti e operatori delle farmacie. "Decidere di coinvolgerli nella più grande indagine di sieroprevalenza che prevede la somministrazione di 300mila test in tutto il Lazio agli operatori sanitari e forze dell'ordine è stata una scelta strategica - ha detto il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti - poichè riconosce il ruolo dei farmacisti nella rete dell'assistenza durante l'emergenza e permette ai farmacisti di lavorare con maggiore sicurezza". 

Aggiornato alle 15:16 dell'8 giugno 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus, Lazio verso il coprifuoco e didattica a distanza parziale per le superiori. In arrivo un'ordinanza con i provvedimenti

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento