Coronavirus, a Roma 45 nuovi contagiati: 3600 casi nel Lazio da inizio epidemia. "In continua crescita i guariti"

D'Amato: "Nel Lazio abbiamo fatto oltre 45 mila tamponi. A oggi nessun laboratorio privato può dare validazione scientifica ai tamponi, tranne lo Spallanzani"

FOTO ANSA/ANGELO CARCONI

Roma conferma i dati di tutta questa settimana: la curva dei nuovi contagiati da coronavirus sembra essersi assestata. La Capitale, nelle ultime 24 ore, ha visto aumentare di 45 unità i contagiati da Covid-19. Numeri che ricalcano la falsa riga di questi cinque giorni: giovedì erano 55 i nuovi positivi, contro i 49 di mercoledì, i 54 di martedì e i 58 di inizio settimana.

Un crescita, quindi, che si assesta si tiene conto anche dei dati della provincia che registrano un incremento di 69 nuove unità (stesso numero di ieri), complice la situazione nelle Asl Roma 5 e Roma 6, con i cluster di Nerola, Nomentana Hospital e Grottaferrata che hanno fatto alzare un dato già di per sè positivo. Complessivamente, in tutto il Lazio, sono 167 il numero di nuovi positivi, due meno di ieri.

Coronavirus: il numero di contagi totali nel Lazio

Sono 3009 gli attuali casi positivi al Covid 19 nel Lazio, di cui 1627 sono in isolamento domiciliare, 1194 sono sono ricoverati non in terapia intensiva, 188 sono ricoverati in terapia intensiva. 199 sono i pazienti deceduti e 392 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 3600 casi.

I dati Asl di Roma e Lazio del 3 aprile 

Asl Roma 1: 11 nuovi casi positivi. 3 pazienti sono guariti. 1196 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Roma 2: 12 nuovi casi positivi. 1505 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. 

Asl Roma 3: 22 nuovi casi positivi. Deceduto 1 uomo di 92 anni. 2 pazienti sono guariti. 1299 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Roma 4: 3 nuovi casi positivi. 2714 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Roma 5: 36 nuovi casi positivi. 2 decessi: un uomo di 80 anni e un uomo di 71 anni. 2 pazienti sono guariti. 1375 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Roma 6: 30 nuovi casi positivi. 2 decessi: donna di 64 anni e uomo di 63 anni. 4 pazienti sono guariti, **tra cui un medico di medicina generale di Grottaferrata**. 65 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. 

Asl Frosinone: 16 nuovi casi positivi. 6 pazienti sono guariti. Deceduta una donna di 71 anni con precedenti patologie. 187 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare.

Asl Latina: 20 nuovi casi positivi. 2 decessi: un uomo di 77 anni di Fondi e una donna di 78 anni di Latina. 3231 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare
 
Asl Rieti: 4 nuovi casi positivi. 3 decessi: un uomo di 82 anni, una donna di 93 anni e una donna di 84 anni. 28 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. 

Asl Viterbo: 13 nuovi casi positivi. E’ guarito il prima paziente nella Tuscia. Non ci sono stati decessi nelle ultime 48 ore. 1815 persone sono uscite dall’isolamento domiciliare. 

Coronavirus, le altre notizie di oggi

Video: come funziona il tampone modello drive in

Coronavirus: tre bambini tra i nuovi contagiati

Il capo delle Protezione Civile: "Staremo a casa anche il 1 maggio"

Marito violento picchia la moglie con una sedia

La truffa dei falsi farmaci anti Covid 19

RomaTre lancia Easy Covid-19

Sequestrate migliaia di mascherine non a norma

Zingaretti infuriato contro i "bufalari" e le fake news

Positivi 13 membri degli equipaggi ospiti a Fiumicino

Allo studio i test rapidi sul sangue

Mattia contagiato a 29 anni è guarito

Catena di solidarietà ai Castelli Romani

L'Ifo lancia progetto per seguire i pazienti a distanza

A San Basilio il telefono amico per gli anziani del quartiere

Cesto solidale a Corcolle: "Se hai metti, se non hai prendi"

Dalla Regione una nuova ordinanza sui rifiuti

As Roma dona cibo e kit sanitario agli abbonati over 75

L'appelo di Unindustri alla Sindaca di Roma 

Melania corre la Maratona di Roma in casa

Lo spaccio ai tempi del coronavirus

La donazione dei balneari all'ospedale Grassi di Ostia 

La mappa dei contagi a Roma 

Medici di base in prima linea: il racconto   

L'intervista al direttore sanitario della clinica di Grottaferrata      

Il ds della Lazio: "Il campionato va finito"

Trend contagi per la prima volta sotto al 5%

"Oggi registriamo un trend che prosegue in lieve discesa e per la prima volta sotto al 5% - sottolinea l'assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio Alessio D'Amato - Al Policlinico Umberto I nessun decesso nelle ultime 24h e sei persone sono guarite, a Viterbo abbiamo avuto zero decessi nelle ultime 48h e Roma città prosegue nella lenta discesa. Sono in continua crescita i guariti che salgono di 23 unità nelle ultime 24h arrivando a 392 totali e a Grottaferrata è guarito un medico di medicina generale".

Il bollettino dello Spallanzani del 3 aprile

"I pazienti Covid-19 positivi sono in totale 195. Di questi, 22 pazienti necessitano di supporto respiratorio. In giornata sono previste ulteriori dimissioni di pazienti asintomatici o paucisintomatici". E' quanto si legge nel punto dell'Istituto nazionale per le malattie infettive di Roma.

"I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali, sono a questa mattina 190- continua il bollettino- Continua in maniera significativa il trend di aumento del numero delle dimissioni in parallelo a un minor numero di ricoverati positivi".

 

Coronavirus, servizio psicologico al numero verde regionale

Nel frattempo il numero verde regionale 800118800, che funziona dal 27 febbraio, ha attivato anche il servizio di assistenza psicologica. Ogni Asl ha aperto numeri verdi con servizio di assistenza psicologica, accessibili attraverso i siti delle rispettive aziende sanitarie. Per gli studenti della Asl Rml, che comprende i municipi I, II, III, XIII, XIV, XV, i numeri da chiamare sono 0677302437 (per i municipi I, II, III) e 0668354025 (per i municipi I, ex XVII, XIII, XIV, XV).

Il Lazio punta sui test rapidi del sangue

Continuano inoltre le due sperimentazioni dei test veloci, una a Tor Vergata e una allo Spallanzani, sulle due comunità di Nerola e Contigliano, entrambe zona rossa. 

"Abbiamo aumentato la qualità dei tamponi che effettuiamo ogni giorno, aumentando i laboratori dedicati, siamo arrivati a 41.715, di cui oltre 8.000 sul personale sanitario. Dobbiamo coprire integralmente tutti gli operatori a rischio. - ha spiegato D'Amato - Sul versante dei test sierologici, come è noto, sono state avviate due sperimentazioni dall'Università di Tor Vergata (sul personale sanitario) e dallo Spallanzani (sulla popolazione di Nerola e Contigliano). Stiamo aspettando la validazione scientifica di questo tipo di analisi, che non dà notizie sulla malattia in sé, ma sul fatto che il soggetto sia venuto o meno a contatto con il virus e abbia sviluppato gli anticorpi. Quando avremo la conferma scientifica avvieremo una campagna a tappeto su tutto il Lazio, vogliamo arrivare a coprire tutta la popolazione".

Il capo delle Protezione Civile: "Staremo a casa anche il 1 maggio"

Tamponi drive-in: operativo il servizio della ASL Roma 1

È partito il primo aprile, invece, il test Covid-19 in modalità drive-in del Servizio di Igiene e Sanità Pubblica (SISP) della ASL Roma 1. L'operazione si svolge all'aperto nel Comprensorio di Santa Maria della Pietà in assoluta sicurezza. I cittadini restano nella propria auto mentre il personale infermieristico effettua il tampone faringeo indossando gli idonei dispositivi di protezione.

Non si tratta di un test somministrato su base volontaria o a richiesta. Sono gli stessi operatori del SISP a valutare ed invitare le persone in sorveglianza sanitaria con sintomi tipici e quelle segnalate dai Medici di Medicina Generale e in grado di effettuare lo spostamento dal proprio domicilio.

"La metodologia consente – ha dichiarato il Direttore Generale della ASL Roma 1 Angelo Tanese - di rendere più efficiente il servizio, velocizzare le operazioni e sottoporsi al test rimanendo comodamente seduti all’interno della propria autovettura".

Civitavecchia, Bracciano e Capena: postazioni fisse per i tamponi

Nel Lazio fatti oltre 45 mila tamponi

D'Amato, sulla pagina Facebook della Regione Lazio, ha dato un ulteriore dato: "Nel Lazio abbiamo fatto oltre 45 mila tamponi. A oggi nessun laboratorio privato può dare validazione scientifica ai tamponi, tranne lo Spallanzani. Nel Lazio ha avuto questo riconoscimento solo lo Spallanzani. Lo dico ai cittadini perché c'è chi sta lucrando".

D'Amato telefona a Borrelli

"Ho detto al dottor Angelo Borrelli poco fa che, considerando i nostri tassi di occupazione e l’andamento della curva epidemica, il Servizio sanitario regionale mette a disposizione da subito ogni giorno un posto di terapia intensiva Covid-19 per la rete nazionale attraverso il Cross (Centrale remota operazioni soccorso sanitario)", ha rivelato l'assessore D'Amato.

Attivati nuovi centri Covid ad Ostia e al Campus Bio Medico

Anche l'ospedale Grassi di Ostia entra nella rete emergenziale nella lotta al coronavirus. La Regione Lazio lo ha definito Covid-19 spoke ovvero satellite all'attività dell'hub che per il quadrante ovest di Roma è lo Spallanzani. 

Il Grassi si occuperà di casi a bassa e media intensità assistenziale mettendo a disposizione dello Spallanzani 20 posti letto, oltre a 4 posti di terapia intensiva al Pronto Soccorso e 10 a media intensità assistenziale nella ex Medicina.

Al Campus Bio-Medico, invece, sarà attivo un Covid center per nuovi posti di terapia intensiva. Lo dice in un video pubblicato sulla sua Pagina Facebook il vice presidente della Regione Lazio, Daniele Leodori, che ha visitato con l'assessore alla Sanità D'Amato, il nuovo centro.

"Voglio ringraziare gli amministratori del Campus Bio-Medico per aver accettato la richiesta della Regione Lazio che ci permette di ampliare ulteriormente l'offerta completamente dedicata al Covid in un momento così difficile per la sanità nazionale".

La mappa dei contagi a Roma

Sdoganate 3,7 milioni di mascherine chirurgiche in aeroporto

I funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli (Adm) dell'Ufficio delle Dogane di Roma 2 hanno rapidamente sdoganato 3,7 milioni di mascherine chirurgiche e 53 ventilatori polmonari provenienti dalla Cina e destinati alla Protezione Civile.

"L'operazione conferma l'impegno dell’Agenzia nel garantire l’arrivo veloce dei dispositivi medico-sanitari alla Protezione Civile", si legge in una nota di Adm.

Morto anziano all'ospedale di Palestrina: parla la Asl Roma 5

Polemiche a Palestrina per un uomo di 76 morto dopo essere risultato positivo al coronavirus. A gettare acqua sul fuoco ci ha pensato il Direttore Generale della ASL Roma 5, Giorgio Giulio Santonocito con una nota: "Mi vedo mio malgrado a dover intervenire perché si sono registrate sui social squallide polemiche che, in un momento difficile come quello che stiamo vivendo, non trovano giustificazioni etiche".

"Mi trovo qui a dover ribadire che i posti letto di rianimazione presso l'ospedale Covid di Palestrina attivati fin da subito sono 2 e che nella giornata di oggi se ne apriranno ulteriori 2. Purtroppo sterili polemiche intaccano la serenità dei sanitari, medici, infermieri e operatori coraggiosi a cui dobbiamo tutta la nostra stima e riconoscenza. - conclude Santonocito - In coscienza null'altro poteva essere fatto per il paziente che è deceduto in questa orrenda battaglia che tutti noi stiamo combattendo".

Nettuno: farmaci per le persone in quarantena

Il Comune di Nettuno ha attivato il servizio di consegna farmaci a domicilio per i cittadini che sono posti in isolamento domiciliare, distaccati dal nucleo familiare e sole. Un'attività resa possibile dalla collaborazione tra il Servizio Sociale Professionale dell’Ente Nettunese, la FMMG (Federazione medici di medicina generale) rappresentata dal dottor Antonio Nigro, e i farmacisti del territorio comunale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il servizio prevede l'invio telematico della prescrizione medica ad una mail/hub dei servizi sociali i quali la invieranno  alla farmacia territorialmente piu' vicina al domicilio del paziente. Un incaricato del Comune di Nettuno provvederà al ritiro dei farmaci e alla consegna a domicilio del paziente. Un progetto di rilevante importanze per i nettunesi costretti in isolamento a causa del Coronavirus e attivato grazie all’impegno dell'Assessore ai Servizi Sociali Maddalena Noce e alla fattiva collaborazione dei consiglieri di maggioranza e opposizione.

Aggiornato alle 17:50 del 3 aprile

Tutto quello che c'è da sapere sul coronavirus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • “Ho preso il muro fratellì”, l’infrazione costa cara all’ex rapper, patente ritirata ed auto sequestrata

  • Coronavirus, a Roma 10 nuovi contagi: sono 3635 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Omicidio suicidio a Roma: uccide la moglie e si spara dopo aver ferito il figlio

  • Coronavirus, a Roma 16 nuovi contagiati: nel Lazio sono 3786 gli attuali casi positivi

  • Coronavirus, a Roma 15 nuovi contagiati: sono 3637 gli attuali casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Roma 9 nuovi contagi: sono quindi 3554 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento