Coronavirus, a Roma 5 nuovi contagi: sono 816 gli attuali casi positivi nel Lazio

Dopo tre mesi è ieri è stato il primo giorno Covid free presso il centro di Palidoro dell'ospedale pediatrico Bambino Gesù. Ieri è stato dimesso l'ultimo nucleo familiare

Sono 13 i nuovi casi di coronavirus nel Lazio, di questi cinque sono a Roma città. Dati che confermano quelli fatti registrare nella giornata di giovedì.

Notizie alterne dalla Capitale, quelle del 26 giugno: se da una parte non si sono registrati nuovi casi dai focolai del San Raffaele Pisana e dell'Istituto religioso Teresianum, dall'altra dei 5 nuovi casi. Sono così 816 gli attuali casi positivi nel Lazio, mentre da inizio pandemia sono stati esaminati 8064 casi.

I casi di Covid-19 a Roma

Cinque i casi in totale a Roma, suddivisi tra Asl Rm2 e Asl Rm3. Tre di questi sono cittadini del Bangladesh. Nello specifico nella Asl Roma 2 si registrano due casi di rientro dalla nazione asiatica con volo da Dacca e per entrambi è stato avviato il contact tracing internazionale e la segnalazione anche al Ministero dei Trasporti per le necessarie verifiche sui controlli all'imbarco.

Un terzo caso nella Asl Roma 3 di nazionalità del Bangladesh per il quale è stata avviata l'indagine epidemiologica. Si tratta di un operatore in un locale di ristorazione a Fiumicino.  

Positivo dipendente di un ristorante a Fiumicino

Per questo caso è stata disposta la sospensione dell'attività commerciale e la presentazione dei contatti come disposto da ordinanza regionale, annuncia l'assessore alla sanità nel Lazio Alessio D'Amato che spiega: "Tale documentazione è fondamentale per contattare le persone e richiamarli al test presso il drive-in di Casal Bernocchi. Voglio rivolgere un invito a tutti i ristoratori al rispetto dell’ordinanza che prevede che venga richiesto per ogni tavolo almeno un recapito telefonico, tale disposizione in questa circostanza è fondamentale per il tracciamento dei contatti".  

Cinque casi nella Asl Roma 6

Dei 13 casi odierni, 8 sono nella provincia di Roma. In particolare, nella Asl Rm 6 si registrano cinque nuovi contagi, di cui 3 ad Anzio, tutti con link scollegati tra loro e di questi uno è un caso di una donna proveniente da Londra risultata positiva alla pre-ospedalizzazione. Tre, invece, sono i nuovi casi nelle ultime 24 ore segnalati nella Asl Rm5.

Il bollettino dello Spallanzani del 26 giugno

All'Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati "113 pazienti. Di questi 48 sono positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2, 65 sottoposti ad indagini. 4 pazienti necessitano di terapia intensiva".

Lo comunica, nel bollettino medico diffuso in mattinata, l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani aggiungendo che "i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 489".

Direttore Spallanzani: "Vaccino, a luglio sperimentazione"

"Siamo nella fase clinica I. Abbiamo già approntato i locali, stiamo arruolando i cittadini sani ed entro metà luglio partirà la sperimentazione del vaccino" anti-Covid all'Istituto per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani. 

A fare il punto, parlando a 'Buongiorno Regione' su 'Rai Tre', è il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia. "Il virus - ha aggiunto Vaia - ha ripreso a circolare all'interno di alcuni focolai dovuti prevalentemente ad un errore umano, a misure di precauzione non effettuate correttamente".

Il Bambin Gesù è Covid free

L'ottima notizie della giornata di ieri arriva del Bambin Gesù. Giovedì non c'è stato nessun paziente ricoverato al Centro Covid di Palidoro ed è stato dimesso mercoledì ultimo nucleo familiare. Quello appena trascorso è stato quindi il primo giorno Covid free da tre mesi, in cui sono stati ricoverati oltre 60 minori e 30 genitori, a fronte di più di 4000 sospetti gestiti. Il Centro proseguirà nella sua attività e rimanarrà a disposizione come Hub pediatrico regionale per l'emergenza coronavirus.

Ristoranti a Roma: 500 cene in dono a eroi emergenza Covid

Cinquecento cene in dono agli operatori sanitari che hanno lavorato in prima linea contro il Covid nel Lazio. Parte domani l'iniziativa dei 4 ristoranti simbolo di piazza Navona a Roma per ringraziare gli eroi dell'emergenza.

"In questo periodo così drammatico - spiega Mauro Pizzuti, ideatore dell'iniziativa che coinvolge Tre Scalini Piazza Navona 28, Panzirone, Domiziano e l'Antica Trattoria - medici, infermieri e personale sanitario hanno lavorato fino allo sfinimento, rischiando la vita per noi e in molti l'hanno persa. Questo dono è un piccolo segno di riconoscenza, il nostro modo per dirgli grazie". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Articolo aggiornato alle 17:41 del 26 giugno 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: positivi due minori della stessa famiglia, chiusi ristorante e centro estivo sulla Casilina

  • Temporale Roma, bomba d'acqua e gradinata sulla zona est della Capitale

  • Coronavirus, a Roma 11 casi. In totale nel Lazio 14 nuovi contagi. I dati delle Asl

  • Coronavirus: undici nuovi contagi nel Lazio, chiusi ristorante e centro estivo nella periferia est

  • Coronavirus, a Roma sette nuovi casi: undici in totale nel Lazio

  • Tragedia a Roma: trovato nella sua auto il corpo senza vita di Rocco Panetta

Torna su
RomaToday è in caricamento