Giovedì, 29 Luglio 2021
Attualità

Coronavirus, a Roma e provincia 12 nuovi casi: 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 24 luglio

Tredici sono casi di importazione: nove casi di nazionalità del Bangladesh sono coda dell'ultimo volo proveniente da Dacca, due da India e due casi da Turchia

Sono tre i nuovi casi di coronavirus a Roma, nove in provincia e sei nelle altre città del Lazio. In totale, quindi, secondo i dati emersi dalla task force regionale del 24 luglio sono 18 i nuovi contagi complessivi. Di questi tredici sono casi di importazione: nove casi di nazionalità del Bangladesh sono coda dell’ultimo volo proveniente da Dacca, due da India e due casi da Turchia. 

Coronvirus: i nuovi contagi a Roma e provincia

Nel dettaglio, nella Asl Roma 1 dei tre nuovi casi nelle ultime 24h uno riguarda un uomo individuato in fase di pre-ospedalizzazione, un uomo già posto in isolamento e un uomo positivo ora trasferito allo Spallanzani avviata l'indagine epidemiologica.

Nella Asl Roma 4 sono nove i nuovi casi e riguardano persone di nazionalità del Bangladesh sono persone già note e sono la coda dell’ultimo volo speciale da Dacca. 

I nuovi contagi nelle altre città del Lazio

Per quanto riguarda le province sono sei i nuovi casi nelle ultime 24h e di questi quattro nella Asl di Latina e si tratta di due persone di nazionalità Indiana con link a cluster familiare già noto e isolato. Due casi di una coppia residente in Lombardia e di rientro per una visita familiare a Formia individuata al test sierologico e successivo tampone.

Nella Asl di Rieti due nuovi casi nelle ultime 24h e riguardano due uomini di nazionalità Turca, avviata l’indagine epidemiologica, i contatti stretti non sono collaborativi e la Asl di Rieti ha chiesto l’ausilio a Forze dell’ordine.

Il commento di D'Amato

A commentare i dati ci ha pensato l'assessore alla sanità nel Lazio Alessio D'Amato: "Il Valore RT nel Lazio è di 1,04 e la classificazione del rischio passa da moderata a bassa, ma rimangono forti timori per i casi di importazione e la movida. Bisogna mantenere alta l’attenzione".

Il bollettino dello Spallanzani del 24 luglio

In questo momento sono ricoverati all'Inmi Spallanzani di Roma 60 pazienti: di questi, 47 sono positivi al tampone per la ricerca del Sars-Cov-2, 13 sottoposti ad indagini.

E' quanto si legge nel bollettino del 24 luglio: "Sono 2 i pazienti in terapia intensiva. Mentre quelli «dimessi e trasferiti a domicilio o in altre strutture territoriali sono, a questa mattina, 541", conclude il bollettino, il numero 176 dall'inizio dell'emergenza legata alla pandemia di Covid-19.

Chiuso ristorante all'Infernetto per coronavirus

La Asl Roma 3 ha chiuso il terzo locale nel X Municipio in pochi giorni. Dopo il caso nello stabilimento La Vela e quello all'Old Wild West di Dragona, ora è toccato al Michelino Fish dell'Infernetto.

A renderlo noto è stata l'Unità di Crisi Covid-19: "Sono iniziate le operazioni da parte della Asl Roma 3 per il tracciamento degli avventori dell’attività di ristorazione ‘Michelino Fish’ in zona Infernetto temporaneamente sospesa. Sono iniziati i richiami presso il drive-in di Casal Bernocchi".

Sequestrate 320.000 mascherine Ffp2

D'Amato avalla la proroga dello stato d'emergenza

D'Amato: "Fattori di rischio sono casi d'importazione e movida"

"Il calo di attenzione può generare una ripresa dei casi giornalieri". Così l'assessore regionale alla Sanità del Lazio, Alessio D'Amato. "I fattori di rischio che vanno sorvegliati - continua l'assessore - rimangono i casi di importazione e la movida".

 Zingaretti: "Lazio riparte dalla ricerca"

"Il compito più importante che abbiamo in Italia è ricostruire fiducia nel Paese, e nel mondo verso l'Italia. Innovazione, scienza, ricerca, sono fondamentali per noi ma non bastano pacche sulle spalle. Dobbiamo riprendere una stagione di grandi investimenti e rilanciare questi settori come uno dei pilastri per una grande Italia e una grande Europa. Noi partiamo come sistema regionale".

Così il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, presentando i quattro bandi per la ricerca post-Covid oggi in conferenza stampa. "Dobbiamo combattere l'idea sbagliata che i problemi si contemplano o si cavalcano - ha aggiunto - i problemi si risolvono. Siamo la seconda Regione italiana per Pil, siamo la Regione della Capitale, e vogliamo dare il nostro contributo alla rinascita italiana e siamo convinti che possiamo vivere una stagione nuova. Se ci impegniamo lasceremo alle nuove generazioni una Italia migliore di quella che abbiamo trovato noi: questa è la grande sfida a cui andiamo incontro. Stiamo ricostruendo le condizioni per il rilancio del nostro Paese".

Rsa e case riposo: il Lazio riapre alle visite dei parenti

Articolo aggiornato alle 16:15 del 24 luglio

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, a Roma e provincia 12 nuovi casi: 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 24 luglio

RomaToday è in caricamento