Coronavirus, 991 casi nel Lazio. A Roma quattro nuovi contagi in un istituto religioso

Si tratta dell'istituto Teresianum, Asl Roma 3, posto sotto sorveglianza sanitaria. D'Amato: "Casi trasferiti, ora massima collaborazione nell'applicazione delle prescrizioni"

Medici in ospedale (immagine d'archivio)

Sono 991 gli attuali casi positivi al coronavirus nella regione Lazio. Di questi, riferisce l'assessorato alla Salute, 705 in isolamento domiciliare, 247 ricoverati in degenza ordinaria, 39 in terapia intensiva. 827 sono i pazienti deceduti e 6199 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 8017 casi da inizio pandemia. 

Per quanto riguarda invece l'andamento del virus nelle ultime 24 ore, si registrano otto nuovi positivi nel Lazio, tutti nella provincia di Roma. Ieri erano 14, 13 nella Capitale. Il dato è fornito dalle Asl territoriali con l'ultimo bollettino di oggi. Di questi otto casi, quattro sono riferiti a un nuovo mini cluster riscontrato all'interno dell'Istituto religioso Teresianum, Asl Roma 3, posto in sorveglianza sanitaria. 

"Si sta procedendo al trasferimento dei casi si tratta di 3 seminaristi e un amministrativo dell’istituto" spiega l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato. "Si richiede la massima collaborazione e il rispetto delle prescrizioni impartite dalla Asl".  Nella Asl Roma 1 invece due persone positive asintomatiche sono state individuate grazie al sistema integrato di test e tampone. Zero i casi nelle altre province della Regione. 

I dati di domenica 21 giugno 


Asl Roma 1 – 3 nuovi casi positivi di cui 2 asintomatici individuati con test sierologico. 16 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 2 – Non si registrano nuovi casi positivi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 3 – 4 nuovi casi positivi riferiti all'istituto religioso Teresianum, posto in sorveglianza sanitaria. I casi positivi sono tutti in trasferimento;

Asl Roma 4 – Non si registrano nuovi casi positivi. 2 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl Roma 5 – 1 nuovo caso positivo;

Asl Roma 6 – Non si registrano nuovi casi positivi. 9 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Frosinone – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 2 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Latina - Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 8 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Asl di Rieti – Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 4 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare. Da domani il laboratorio entra nella rete coronet;

Asl di Viterbo - Non si registrano nuovi casi positivi. 0 decessi. 29 persone sono uscite dalla sorveglianza domiciliare;

Il bollettino dello Spallanzani

Salgono a 110 i pazienti ricoverati allo Spallanzani per coronavirus. Ieri erano 104. Di questi 46 casi confermati covid-19, 35 positivi al tampone, 64 sottoposti a indagini. Quattro necessitano di supporto respiratorio. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 482. Questo l'ultimo bollettino medico diffuso dall'istituto di via Portuense. 

I dati di sabato 20 giugno

Andando invece ai numeri delle ultime 24 ore, si rilevano 14 contagi nuovi nel Lazio, 13 a Roma, quattro riferiti al San Raffaele Pisana e altri quattri "di importazione", riferiti a positivi provenienti da fuori regione. "Non bisogna abbassare la guardia - ha commentato ieri l'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - i servizi di contact tracing stanno svolgendo un lavoro importante e straordinario". Sia per quanto riguarda il cluster dell'ospedale San Raffaele Pisana (118 casi in totale, 4 nuovi di ieri) e i contagi di chi è arrivato da fuori. Un caso dal Piemonte, nella Asl Roma 1, uno dal Brasile nella Asl Roma 3, un'altra positiva da Bergamo. 

L'indice Rt ancora sopra quota 1

A preoccupare nel Lazio è l'indice di trasmissione della malattia, il cosiddetto Rt. Sotto quota 1 in tutte le regioni d'Italia tranne nel Lazio che segna un 1,12 a causa dei focolai a Roma la scorsa settimana, sia quello della Garbatella che quello riferito al San Raffaele Pisana dove, con l'infermiera trovata positiva oggi, i casi positivi hanno toccato quota 113.

E' quanto emerge dal report settimanale di monitoraggio della fase 2 del ministero della Salute e Iss. L'Rt, lo ricordiamo è il parametro che misura il numero medio di infezioni secondarie prodotte da ciascun individuo infetto, misura la potenziale trasmissibilità di una malattia infettiva. Nel Lazio ha superato il livello di guardia (che è 1) e con 1,12 ha superato anche il dato registrato in Lombardia (0,82), la regione più duramente colpita da Covid-19.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'Iss nel report invita quindi alla cautela poiché "l'epidemia non è conclusa e la situazione epidemiologica è estremamente fluida". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio di luglio: i quartieri dove ci sono stati più casi

  • Gita fuori porta: cinque luoghi da non perdere a due passi da Roma

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: quattro arrivano da altre regioni. I dati Asl del 31 luglio

  • Coronavirus, a Roma 13 nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 30 luglio

  • Coronavirus, 9 nuovi casi a Roma. Tutti i dati dalle Asl del primo agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento