Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

L'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato: ""Felici che farmacie siano disponibili a test sierologici"

Il numero dei nuovi casi di Coronavirus a Roma e nel Lazio resta alto, seppure in calo rispetto i giorni precedenti. Sono 462 i nuovi contagi da Covid-19 nella Capitale, 939 in tutta la regione. Dati, resti noti dopo la task force con le Asl e gli ospedali del 19 ottobre, basati sugli oltre 17mila tamponi effettuati: il numero più alto, oggi, in Italia. 

Si contano anche nove decessi e 119. "C'è un lieve calo dei casi a Roma rimangono alti i trend di Frosinone, Latina e Viterbo su cui incide un cluster nella casa di risposo San Francesco del Comune di Farnese", ha commentato l'assessore alla sanità nel Lazio Alessio D'Amato.

"Siamo assolutamente disponibili e felici che la rete delle farmacie si metta a disposizione della sorveglianza Covid attraverso l'erogazione dei test sierologici", ha aggiunto poi D'Amato in merito alla proposta avanzata dal Presidente di Federfarma Roma, Andrea Cicconetti per l'esecuzione dei test sierologici rapidi nella rete delle Farmacie. 

coronavirus-7-21

I contagi a Roma del 19 ottobre

Nella Asl Roma 1 sono 168 i casi nelle ultime 24h e si tratta di centocinquantasei casi isolati a domicilio e dodici da ricovero. Nella Asl Roma 2 sono 228 i casi e si tratta di sessantanove casi con link familiare o contatto di un caso già noto e centosette i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. si registrano tre decessi di 76, 77 e 82 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 66 i casi e si tratta di trentasette casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 93 anni con patologie. 

I contagi nella provincia della Capitale

Nella Asl Roma 4 sono 55 i casi e si tratta di sei casi con link familiare o contatto di un caso già noto e sei i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Nella Asl Roma 5 sono 41 i casi e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Nella Asl Roma 6 sono 49 i casi e si tratta di trentuno casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 91 anni con patologie. 

I casi nelle altre città della regione

Nelle province si registrano 332 casi e tre i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono ottantuno i nuovi casi e si tratta di casi con link familiari o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso. Nella Asl di Frosinone si registrano centoquattro nuovi casi.

Nella Asl di Viterbo si registrano centoquattordici nuovi casi e si tratta di trentaquattro casi con link familiare o contatto di un caso già noto e venticinque i casi con link al cluster presso la casa di riposo San Francesco di Farnese dove è in corso l’indagine epidemiologica. Si registrano due decessi di 68 e 69 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano trentatre nuovi casi e sono casi con link familiari o contatto di un caso già noto

I casi Covid nel Lazio

Nel Lazio, ad oggi, sono 15191 gli attuali casi positivi. Di questi, 1130 sono i ricoverati, a cui si aggiungono 111 pazienti in terapia intensiva.

I pazienti in isolamento domiciliare sono 13950, i guariti sono 9703, mentre i decessi sono 1033. Da inizio pandemia, il totale dei casi esaminati è pari a 25927.

Allo Spallanzani 226 positivi ricoverati

Sono 226 i pazienti positivi al tampone per la ricerca del virus Sars-CoV-2 attualemente ricoverati presso l'istituto Spallanzani di Roma. Di questi 41 sono in terapia intensiva. I pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriai sono a questa mattina 891. Lo rende noto l'ospedale romano attraverso il bollettino odierno.

Nel Lazio attivi 60 laboratori operativi per tamponi rapidi

"Sono 60 i laboratori privati attualmente operativi con i tamponi rapidi antigenici secondo l'accordo siglato con le principali associazioni di rappresentanza. Già eseguiti oltre 12 mila test. In questa settimana progressivamente si attiveranno tutti gli altri laboratori attualmente autorizzati dalla Regione Lazio. I ritardi nell'attivazione sono dovuti esclusivamente a un tema di approvvigionamento da parte delle strutture private". Lo comunica l'Unità di Crisi Covid-19 della Regione Lazio.

D'Amato: "Se non cala curva contagi situazione critica"

"Se non si piega la curva nelle prossime due settimane la situazione sarà critica". Così l'assessore alla sanità del Lazio Alessio D'Amato. "Siamo la Regione con il maggior numero di casi testati per abitanti. E' necessario che i medici di medicina generale (Mmg) in sicurezza visitino a domicilio i pazienti".

"Nel Lazio ci sarà presto la possibilità di eseguire i tamponi rapidi per i medici di medicina generale che hanno aderito. Prosegue il rafforzamento della rete ospedaliera con altri 700 posti".

Presto Spallanzani farà test per distinguere Covid e influenza

L'assessore ha dato anche un'altra notizia: "Presto lo Spallanzani sperimenterà i test naso-faringei in grado di distinguere tra influenza stagionale (sia di tipo A che di tipo B) dal Covid-19. Uno strumento che se validato sarà preziosissimo questo inverno". 

Articolo aggiornato alle 17:33 del 19 ottobre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

Torna su
RomaToday è in caricamento