Coronavirus, a Roma 574 nuovi casi. Nel Lazio per la prima volta superati i 1000 casi

Il Lazio è la regione con il maggior numero di test per abitanti. Allo Spallanzani in sperimentazione i test naso-faringei in grado di distinguere tra influenza stagionale dal COVID-19

Record di casi battuto per il quarto giorno consecutivo nel Lazio e a Roma. Sono 1198 i casi nella Regione, 574 quelli della sola città di Roma. Superate due soglie rimaste sempre assai lontane: per l'intera regione primo giorno sopra i 1000 casi, per la città eterna 500 nuovi contagi superati per la prima volta. Ancora una volta è altissimo il numero dei tamponi effettuati, 23mila. E sui test e sul tracciamento la regione ha intenzione di continuare a puntare.

Spiega l'assessore alla Sanità D'Amato: "Una buona notizia presto lo Spallanzani sperimenterà i test naso-faringei in grado di distinguere tra influenza stagionale (sia di tipo A che di tipo B) dal COVID-19. Uno strumento che se validato sarà preziosissimo questo inverno". D'Amato poi rivendica l'alto numero di tamponi: "Siamo la Regione con il maggior numero di casi testati per abitanti". Sempre l'assessore lancia l'allarme: "Se non si piega la curva nelle prossime due settimane la situazione sarà critica". 

I dati Asl del 18 ottobre 2020

Nella Asl Roma 1 sono 330 i casi nelle ultime 24h e si tratta di trecentodiciassette casi isolati a domicilio e tredici da ricovero. Si registrano due decessi di 82 anni ciascuno con patologie. 

Nella Asl Roma 2 sono 217 i casi nelle ultime 24h e si tratta di centocinquantasei casi con link familiare o contatto di un caso già noto e ventuno i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano due decessi di 75 e 82 anni con patologie. 

Nella Asl Roma 3 sono 27 i casi nelle ultime 24h e si tratta di quattordici casi con link familiare o contatto di un caso già noto e un caso con link ad una palestra dove è in corso l’indagine epidemiologica. 

Nella Asl Roma 4 sono 71 i casi nelle ultime 24h e si tratta di quarantasette casi con link familiare o contatto di un caso già noto e cinque i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. 

Nella Asl Roma 5 sono 75 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto. 

Nella Asl Roma 6 sono 43 i casi nelle ultime 24h e si tratta di trentacinque casi con link familiare o contatto di un caso già noto. 

Nelle province si registrano 435 casi e due i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono settantacinque i nuovi casi. Si registra un decesso di 86 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano duecentosettantacinque casi e il dato tiene conto di recuperi di notifiche arretrate. Nella Asl di Viterbo si registrano settantuno nuovi i casi e si tratta di trentanove casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 39 anni con patologie. Nella Asl di Rieti si registrano quattordici nuovi casi e si tratta di dodici casi con link familiare o contatto di un caso già noto e due casi individuati in fase di pre-ospedalizzazione” commenta l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

Detto dell'inevitabile connessione tra numero di tamponi e aumento di casi (va comunque spiegato che i positivi sui tamponi effettuati sono il 3,6%, percentuale molto più bassa rispetto alla primavera), è importante sottolineare come sabato non si sono registrati aumenti nelle terapie intensive, sempre 98, mentre i ricoverati con sintomi sono aumentati di 39 unità. Purtroppo importante è stato ieri il numero dei decessi, 12. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Notizie false

Trova invece categorica smentita la notizia dei 13 neonati positivi. Spiega la regione Lazio: "In riferimento all’articolo “Roma, cluster dei neonati all'Umberto: 13 bambini positivi al coronavirus” apparso  su la Repubblica.it la Direzione, immediatamente interpellata, smentisce completamente la veridicità della notizia. Al Policlinico Umberto I sono oggi ricoverate 5 donne Covid positive che hanno partorito neonati completamente sani. Per la totale sicurezza i neonati sono stati sottoposti a tampone risultato negativo in tutti. Allo stesso modo dall’inizio della pandemia sono sempre risultati negativi tutti i bambini nati all’Umberto I da madre Covid positiva. Si ribadisce quindi che la notizia di neonati positivi al Coronavirus presso l’Umberto I è totalmente falsa e l’Azienda si riserva di tutelare la propria immagine nelle idonee sedi e di procedere ad una denuncia per procurato allarme”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento