menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus: a Roma 41 casi, 68 i nuovi contagi nel Lazio. I dati delle Asl

Zingaretti: "E' tempo di comportamenti responsabili da parte di tutti". Al via i test rapidi a Fiumicino

Cinquantotto ieri, 68 oggi. Ancora casi di Coronavirus in aumento nel Lazio. A pesare è in particolare un nuovo focolaio scoperto a Roma all'interno di una casa di cura. Con 24 casi parliamo di un'incidenza pari a oltre un terzo dei casi. Un altro terzo è relativo invece agli ormai famosi casi d'importazione, ovvero vacanzieri di rientro dalle ferie da località straniere. In particolare sono stati riscontrati: sette casi di rientro da Malta, tre casi da Croazia, tre casi da Ucraina, tre casi da Spagna (uno da Formentera), tre casi da Grecia (Corfù), un caso da Romania e un caso da Libano.

E proprio per individuare prima e meglio questi casi, da oggi a Fiumicino sono operativi le postazioni per i test. Da domani saranno operativi anche i box di Ciampino. "Si tratta", spiega l'assessore alla Sanità D'Amato, "primo scalo internazionale italiano a partire con i test e voglio ringraziare ADR e il Ministero della Salute. Si tratta di uno sforzo straordinario poiché stiamo parlando della metà dell'intero traffico italiano. Chiediamo comprensione per le attese, da domani migliorerà la performance e martedì andremo a pieno regime". 

I nuovi casi di Coronavirus: i dati delle Asl  del 16 agosto

Nella Asl Roma 1 sono ventinove i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di rientro dal Libano, un caso di rientro da Corfù (Grecia), un caso individuato in fase di pre-ospedalizzazione e un caso individuato su un set di una produzione cinematografica, in corso l’indagine epidemiologica e la Asl ha disposto le prescrizioni di sicurezza. Sono 24 i casi riferiti al cluster individuato nella casa di cura delle Ancelle Francescane del Buon Pastore dove è in corso l’indagine epidemiologica e gli eventuali trasferimenti dei pazienti dalla struttura che è posta in isolamento. 

Nella Asl Roma 2 sono quattro i casi nelle ultime 24h e tra questi due casi sono di rientro da Malta, avviato il contact tracing internazionale. 

Nella Asl Roma 3 sono otto i casi nelle ultime 24h e tra questi un caso di un ragazzo di 18 anni e uno di 20 anni di rientro da Malta, un caso di una donna di 64 anni di rientro dalla Romania, un caso di una donna individuata in fase di pre-ospedalizzazione. Un caso di una donna di 27 anni di rientro dalla Croazia, un caso di una donna di 44 anni di rientro da un viaggio a Formentera (Spagna). 

Nella Asl Roma 4 sono quattro e tra questi una donna di Bracciano su segnalazione del medico di medicina generale e due casi di un uomo e una donna contatti di casi già noti e isolati. 

Nella Asl Roma 5 sono cinque i casi nelle ultime 24h e tra questi due sono casi di rientro da Malta e due sono casi di rientro dalla Croazia, avviato il contact tracing internazionale. 

Nella Asl Roma 6 sono cinque i casi nelle ultime 24h e tra questi un uomo di 43 anni e un ragazzo di 19 anni di rientro da un viaggio scolastico a Corfù (Grecia). Un caso di una bambina di 7 anni residente in Francia ma di rientro da un viaggio in Spagna. Un caso di un uomo di 70 anni con link ad un caso di rientro dall’Ucraina e un caso di un uomo di 8 anni di rientro dalla Spagna. 

Infine per quanto riguarda le altre province si registrano tredici casi e zero decessi nelle ultime 24h. I casi sono tutti nella Asl di Latina e tra questi un caso di un ragazzo di rientro da Malta, due casi ad Aprilia sono un cluster familiare di rientro da Ucraina, una donna di rientro dalla Sardegna ora ricoverata allo Spallanzani, quattro casi a Gaeta sono un cluster familiare con un link ad un caso già noto e isolato e cinque casi sono relativi ad una casa famiglia a Sezze Scalo che ha già ricevuto le disposizioni restrittive della Asl ed è in corso l’indagine epidemiologica.

Le parole di Zingaretti

Nell'affrontare la pandemia da Sars-CoVid19, mentre tornano a salire i contagi, "è tempo di comportamenti responsabili da parte di tutti", esorta Zingaretti. Questo "vuol dire cose semplici: usare la mascherina quando si incontra qualcuno anche all'aperto, vuol dire lavarsi continuamente le mani, vuol dire mantenere una distanza di sicurezza". Nicola Zingaretti, segretario del Pd e presidente della Regione Lazio, parla in video su Facebook. "E' tempo di una mobilitazione generale, della responsabilità nei comportamenti", esorta Zingaretti, "mi auguro che il governo dia una mano con provvedimenti che rendano chiaro quanto ora e' il tempo di tornare tutte e tutti a lottare contro il virus". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • De Magna e beve

    La vera storia della carbonara: origini e curiosità

  • De Magna e beve

    Carbonara: 7 errori comuni da non fare mai

  • Attualità

    La bufala del vaccino su chiamata a Roma

  • Cultura

    La Roma di Stefania Orlando

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento