Coronavirus, a Roma 864 nuovi casi. Nel Lazio 1698 i contagi di oggi. Il bollettino

Sedici i decessi e 91 le persone guarite. D'Amato: "La priorità del sistema sanitario è salvare vite umane"

Oltre 230 casi in più di Coronavirus a Roma città (864 a fronte dei 632 di domenica), 343 nei Comuni della provincia romana e 491 nel resto del Lazio. Sono 1698 i nuovi casi positivi al Covid19 nel territorio regionale su 19mila tamponi eseguiti. Lo rendono noto le Asl nel consueto bollettino quotidiano reso pubblico su SaluteLazio. 

Il commento dell'assessore D'Amato 

"Su Salutelazio.it il bando per reclutare personale in quiescenza. Sono 400 i giovani medici tirocinanti dei corsi di formazione di medicina generale che verranno messi a disposizione per tirocini formativi nei servizi di prevenzione delle Asl per i tracciamenti. I ricoveri - il commento dell'assessore alla Sanità Alessio D'Amato - di questa seconda ondata hanno già superato la quota massima della prima ondata con una ascesa della curva molto repentina. La priorità del sistema sanitario è salvare vite umane". 

Coronavirus a Roma città il 26 ottobre 2020

Nel dettaglio a Roma città, nella Asl Roma 1 sono 323 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi a domicilio e tre sono ricoveri. Si registrano tre decessi di 77, 85 e 89 anni con patologie. Nella Asl Roma 2 sono 468 i casi nelle ultime 24h e si tratta di centoquattro casi con link familiare o contatto di un caso già noto e centosettantasei i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano due decessi di 60 e 81 anni con patologie. Nella Asl Roma 3 sono 73 i casi nelle ultime 24h e si tratta di un caso di rientro dalla Lombardia e casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registrano due decessi di 51 e 80 anni. 

Covid19 in provincia di Roma

Per quanto concerne i Comuni della provincia romana, nella Asl Roma 4 sono 65 i casi nelle ultime 24h e si tratta di quarantasette casi con link familiare o contatto di un caso già noto e sette i casi individuati su segnalazione del medico di medicina generale. Si registrano due decessi di 70 e 79 anni con patologie. Nella Asl Roma 5 sono 122 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi con link familiare, contatto di un caso già noto e isolati a domicilio. Quattro sono ricoveri e cinque casi hanno link al Nomentana Hospital dove è in corso l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 sono 156 i casi nelle ultime 24h e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 80 anni con patologie.

Coronavirus nel Lazio: il bollettino del 26 ottobre 2020 

Nelle province si registrano 491 casi e sono sei i decessi nelle ultime 24h. Nella Asl di Latina sono centoventiquattro i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. Si registra un decesso di 84 anni con patologie. Nella Asl di Frosinone si registrano centoventicinque i nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio, contatti di un caso già noto o con link familiare. Nove sono i casi ricoverati. Si registra un decesso di 71 anni con patologie. Nella Asl di Viterbo si registrano duecentoquattordici nuovi casi e si tratta di casi con link familiare o contatto di un caso già noto. Ventuno casi hanno link con un cluster presso la casa di riposo San Raffaele Arcangelo di Bagnoregio, undici i casi con link al cluster della casa di riposo Myosotis di Bomarzio, in corso le indagini epidemiologiche. Nella Asl di Rieti si registrano ventotto nuovi casi e si tratta di casi isolati a domicilio o con link familiare o contatto di un caso già noto. si registrano quattro decessi di 63, 67, 74 e 87 anni con patologie. 

Coronavirus: i numeri della regione Lazio

Nel complesso alla giornata del 26 ottobre, sono 24406 gli attuali casi positivi Coronavirus nella Regione Lazio. Di cui 21193 sono in isolamento domiciliare, 1599 sono ricoverati non in terapia intensiva, 158 sono ricoverati in terapia intensiva. 1116 sono i pazienti deceduti e 10414 le persone guarite. In totale sono stati esaminati 35936 casi.
 

Il bollettino dello Spallanzani del 26 ottobre 2020

All’Istituto Spallanzani di Roma sono ricoverati “239 pazienti positivi al tampone per la ricerca Sars-CoV-2. 39 pazienti necessitano di terapia intensiva”. Lo comunica, nel bollettino medico diffuso in giornata l’Istituto nazionale per le malattie infettive Lazzaro Spallanzani aggiungendo che “i pazienti dimessi e trasferiti a domicilio o presso altre strutture territoriali sono a questa mattina 967”. 

Coronavirus 26.10.2020-2

Chiuse le sedi del II Municipio per sanificazione

Come informano dal II Municipio "da oggi le sedi di via Tripoli e via Dire Daua rimarranno chiuse per l’intervento di sanificazione che dovrebbe terminare entro mercoledì 28 ottobre. Un’azione necessaria a causa della positività al virus covid_19 di alcuni dipendenti Municipali. Nel frattempo – si legge in una nota del Municipio – sono state attivate le procedure di contact tracing. “Vorrei rassicurare la popolazione  - aggiunge la Presidente Francesca del Bello - che la chiusura è un atto dovuto e precauzionale al fine di garantire le massime condizioni di sicurezza per i lavoratori e le lavoratrici e per i cittadini. 

Positivo al Covid19 consigliere del X Municipio Mare 

Coronavirus che ha colpito anche Andrea Bozzi, capogruppo delle liste civiche "Ora" e "Sogno Comune" in Municipio X: "Purtroppo da tampone molecolare effettuato nei giorni scorsi sono risultato positivo al Covid. Sono in isolamento domiciliare già da quasi due settimane e fortunatamente i miei familiari sono risultati negativi. Sono stati giorni difficili, anche se mi reputo fortunato perché non ho avuto complicazioni respiratorie, ma ho avuto diversi sintomi come febbre e forti dolori muscolari. Ora sto molto meglio e spero di uscirne presto. A breve farò un nuovo tampone, sperando sia negativo. Nonostante sia stato sempre molto attento, nessuno di noi può dirsi immune da questo virus e ne approfitto per dire a tutti di continuare a fare la propria vita senza angoscia, ma con responsabilità e prendendo tutte le precauzioni dovute, come il distanziamento fisico e l'utilizzo delle mascherine. Per quanto riguarda il Municipio posso tranquillizzare tutti perché facendo Consigli e Commissioni in smart working non frequento la sede municipale dal primo ottobre, da quando facemmo l'ultimo consiglio in presenza". 

Nessun focolaio tra i lavoratori Ama 

Apprensione per il diffondersi del contagio che riguarda anche i lavotori Ama, con l'Azienda Municipalizzata che però rassicura: "Non ci sono focolai per Covid 19 tra i lavoratori AMA. I servizi di igiene urbana sono assicurati e vengono svolti regolarmente sulla base dei turni programmati. Ad oggi, su 7.276 dipendenti, i lavoratori che risultano positivi al virus in tutto sono 60, la gran parte dei quali asintomatici, con un’incidenza solo dello 0,82% sul totale. La comunità di lavoratori del servizio pubblico essenziale di igiene urbana fa parte della società più ampia di cittadini e pertanto non può non essere toccata dal contagio. All’interno dell’azienda non sono mai cessati i presidi per la salvaguardia della salute e della sicurezza dei lavoratori attraverso le misure di contenimento attivate dallo scorso 8 marzo che, già da inizio settembre, sono state ulteriormente rafforzate".

Da pazienti forza per andare avanti

"Il silenzio è d'oro. Ieri sera, mentre ascoltavo incredulo commenti contrastanti e disorientanti, mi è arrivato un messaggio che mi dà gioia e forza per andare avanti: 'Sono nella divisione centralizzata-seconda divisione dello Spallanzani, mi sembra il paradiso. Grazie'". Lo scrive in un post su Facebook il direttore sanitario dell'Inmi Spallanzani di Roma, Francesco Vaia, che chiude il post con un invito alla speranza: "Ce la faremo!".

Drive in solo su prenotazione online

Come già annunciato, da martedì nei drive-in di Roma si accederà solo con la prenotazione online. "Questa scelta è stata necessaria per gestire meglio i notevoli flussi di accesso - commenta l'assessore alla Sanità alla Regione Lazio -. Con la prenotazione online si riducono notevolmente le attese poiché l’anagrafica viene già predisposta e i nostri operatori lavorano in maniera più serena. Solo stamane, all’apertura del servizio, vi sono state già oltre 5 mila prenotazioni online. Voglio ringraziare tutti gli operatori sanitari che stanno con professionalità e grande spirito di abnegazione svolgendo un ruolo indispensabile e i tecnici di LAZIOcrea che hanno consentito in una settimana di rimodulare un servizio che ogni giorno riguarda migliaia di cittadini. Rivolgo pertanto un invito a non recarsi ai drive-in di Roma senza la necessaria prenotazione online, per prenotare basta la tessera sanitaria e il numero della ricetta dematerializzata fatta dal proprio medico di famiglia”.

La mappa del contagio a Roma aggiornata

Morto Giovanni Bartoloni 

Coronavirus che continua a mietere vittime. Fra loro anche Giovanni Bartoloni, giornalista e storico collaboratore dell’amministrazione regionale. A ricordarlo Marco Vincenzi, capogruppo del Pd in Consiglio Regionale: "Giovanni era stato ricoverato improvvisamente pochi giorni fa allo Spallanzani; pur lottando con tutte le sue forze contro questo terribile e subdolo virus, purtroppo non ce l’ha fatta e ora la sua perdita lascia un vuoto incolmabile in tutti coloro che hanno avuto modo di conoscerlo. Sentiremo moltissimo la mancanza di questo uomo gentile, serio, competente, grande professionista".

Articolo aggiornato alle ore 17:15 del 26 ottobre 2020

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento